MotoGP, l’unica soluzione è disputare le gare a porte chiuse

La pandemia di Covid19 sarà contenuta solo dal vaccino, stando a quanto riferito in questi mesi dai virologi. Nel frattempo la Dorna studia il piano per ripartire.

Dovremo prepararci tutti a seguire una MotoGP senza pubblico? Se la stagione 2020 dev’essere portata a termine, sì. Il Coronavirus è ancora troppo forte e diffuso in tutto il mondo per pensare di poter aprire le porte dei Gran Premi ad una media di 100.000 spettatori.

Per questo motivo la Dorna sta pensando di chiudere definitivamente le porte e partire il prima possibile. Bisognerà poi fare i conti anche con le restrizioni che ora come ora impediscono gli spostamenti da uno Stato all’altro. Carmelo Ezpeleta ha pensato ad agosto come possibile periodo di inizio. Tutto però dipenderà dall’attenuarsi, o meno, del virus.