F1: il Gp Turchia 2021 rischia già di essere cancellato

Il circuito di Istanbul, sede del Gp Turchia

Il Governo britannico inserirà la Turchia tra i Paesi con obbligo di quarantena; una situazione che porterebbe alla cancellazione del Gp

E’ stato inserito nel calendario 2021 di F1 solo da poche settimane ma il Gp Turchia già rischia di saltare. Stando infatti a quanto riporta La Gazzetta dello Sport, il Governo britannico inserirà lo Stato dell’Asia minore in “zona rossa”, ovvero con obbligo di quarantena per chiunque entri nel Regno Unito proveniendo da uno di queste nazioni.

Stante così le cose, sarebbe impossibile correre il Gp considerando che la quasi totalità delle scuderie ha sede nel Regno Unito e i vari membri non possono permettersi 10 giorni di quarantena con un calendario così serrato: “Stiamo cercando di capire se sarà possibile attivare una sorta di esenzione per chi è impegnato nei GP. Se questo non sarà possibile cercheremo delle sedi alternative, perché puntiamo a mantenere comunque lo stesso numero di gare in calendario”, le parole di Stefano Domenicali.