Formula 1: l’Italia si candida ad ospitare un secondo Gp

L'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola

Il presidente dell’ACI, Sticchi Damiani, ha formalmente avanzato la candidatura per un secondo Gp in Italia in questo Mondiale 2020 di Formula 1

L’idea era nell’aria già da qualche tempo ma nelle ultime ore stanno arrivando delle conferme: l’Italia sta lavorando con Liberty Media per avere un secondo Gp di Formula 1 in questa stagione.

Come riportato nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, ci sono tre ipotesi al vaglio; correre una seconda volta a Monza, oppure andare su una pista a scelta tra Imola e il Mugello. Ora la palla passa a Liberty Media che entro qualche giorno dovrebbe far uscire un primo calendario ufficiale, per quanto parziale e non definitivo.