Marco Faccani dice basta: dalle corse alla scrivania

Marco Faccani sale sul podio da vincitore nella tappa dell'Europeo Superstock 1000 a Misano (© Althea BMW)

Campione Europeo Superstock 600 nel 2014, Marco Faccani comunica la decisione di interrompere la carriera di pilota per dedicarsi ad altre attività sempre nell’ambito del motociclismo

Dai successi nell’Europeo Superstock 600 (Campione 2014 con il Team Italia FMI), una stagione vissuta con Kawasaki Puccetti nel Mondiale Supersport fino ad arrivare alle recenti esperienze nella Superstock 1000 internazionale culminate, l’estate scorsa, con la vittoria in casa a Misano Adriatico con Althea BMW. Una carriera di vittorie, ma che per Marco Faccani sembra concludersi troppo presto.

Il ravennate, 23 anni compiuti lo scorso mese di luglio, ha infatti preso la decisione di appendere il casco al chiodo. «Certe volte bisogna avere il coraggio di cambiare e girare pagina, andare avanti a testa alta inseguendo nuovi stimoli e passioni», ha fatto sapere ‘Fax‘.

«Vi presento la mia stagione 2018, con matita, aerografo e mouse fra le mani. Lascerò la frenesia e l’adrenalina delle corse per affrontare una nuova sfida tutta mia: uno studio grafico nel settore racing restando così nell’ambiente che ormai fa parte di me, nell’intento di crescere professionalmente ed acquisire esperienza per crearmi un futuro forse più sicuro

Chiudo così una fase della mia vita che mi ha portato momenti e persone meravigliose che non si potranno mai dimenticare. Grazie di tutto!», ha concluso Faccani, l’ultimo di una serie di piloti che, nonostante la giovane età, negli ultimi tempi hanno deciso di dire basta con la carriera da pilota.