MotoGP, Scott Redding firmerà con Aprilia per il 2018

MotoGP
@PRAMAC RACING

Dopo la conferma dell’arrivo in Ducati Pramac di Jack Miller, Scott Redding si appresta a passare in Aprilia al fianco di Aleix Espargarò. Il mercato MotoGP si muove senza sosta

La posizione di Sam Lowes in Aprilia appare sempre più debole e dopo la conferma del passaggio di Jack Miller in Ducati Pramac, la sella dell’Aprilia RS-GP attualmente occupata dal britannico è oggetto delle attenzioni di Scott Redding e del suo manager Michael Bartholemy, titolare anche del team VDS. Secondo il sito inglese Crash.net è già stato reso noto a Lowes che il suo contratto non verrà rinnovato, nonostante Romano Albesiano avesse dato altre due gare di tempo per prendere una decisione. Evidentemente il tempo è scaduto prima del previsto per Lowes, che non è mai riuscito ad adattarsi completamente alla guida della MotoGP. Fausto Gresini ha anche spiegato nel dettaglio le problematiche di adattamento di Lowes, che non sono imputabili al suo passato in Supersport e Moto2, visto che tanti altri piloti hanno effettuato trafile simili prima di approdare in MotoGP e non hanno avuto gli stessi problemi.

Redding non ha ancora firmato con Aprilia e non è escluso un cambio di programma dell’ultimo secondo per farlo approdare in Honda alla corte del suo stesso manager Bartholemy in sella ad una RCV del Marc VDS, al fianco di Franco Morbidelli. Di certo la stagione 2017 in Pramac per Redding è stata finora al di sotto delle aspettative, probabilmente anche per motivazioni di natura psicologica. Il fatto di aver perso il derby interno con Danilo Petrucci nel 2016 e quindi ritrovarsi di fatto in una condizione tecnica di svantaggio rispetto a quella del suo compagno di team, ha probabilmente avuto il suo peso nel corso dell’anno. La speranza è che sia Redding che Miller possano ritrovare le giuste motivazioni con questi cambi moto, perchè stiamo parlando di due talenti cristallini che probabilmente non hanno ancora espresso tutto il proprio elevatissimo potenziale in MotoGP.