SBK Qatar, Rea non si smentisce e vince la prima gara nel deserto

Rea-Losail-Kawasaki-gara1
@Kawasaki

Jonathan Rea trionfa in gara 1 sulla pista di Losail davanti alle Ducati di Chaz Davies e Marco Melandri. Opaca la performance di Tom Sykes

In SBK cambia lo scenario ma non il protagonista, Jonathan Rea infatti ha trionfato anche a Losail durante la gara 1 dopo una corsa dominata fin dalla partenza, il pilota Kawasaki ha ulteriormente confermato di non avere rivali e di essersi meritato il terzo titolo mondiale portato a casa poche settimane fa. Alle sue spalle si sono piazzati i due piloti Ducati Chaz Davies e Marco Melandri;  non ci sono state grandi bagarre in Qatar, dato che i discacchi fra i primi tre sono stati di circa 5 secondi ma rimane la soddisfazione per la Rossa di aver fatto salire due piloti sul podio. Con la seconda posizione Davies ha anche portato a 10 punti il suo distacco in classifica su Tom Sykes, mettendo così una mano sul secondo posto sul titolo di vice campione 2017.

Proprio il pilota Kawasaki oggi non ha brillato a Losail, chiudendo in sesta piazza dopo 17 giri senza mai un guizzo convincente e se vorrà aggiudicarsi il secondo posto nel Mondiale domani dovrà cambiare marcia e puntare alla vittoria. Convincenti le Aprilia del team Milwaukee con Eugene Laverty e Lorenzo Savadori rispettivamente in quarta e quinta posizione davanti alla Kawasaki di Sykes mentre la Yamaha è stata protagonista di una prestazione da dimenticare con tutti i suoi piloti caduti durante la gara, con Alex Lowes a terra per bene due volte.

In top ten oggi si sono piazzati anche Jordi Torres, settimo con la BMW del team Althea, Sylvain Guintoli in sella alla Kawasaki del team Puccetti, Leon Camier con la MV Augusta e Roman Ramos, pilota della Kawasaki Go Eleven. Domani i piloti SBK torneranno sulla pista di Losail, sempre alle 19:00, per l’ultima gara della stagione 2017.