MotoGP, Johann Zarco: «Aspetto ancora la fattura da Valentino Rossi!»

johann zarco
@Tech3

Il miglior rookie in MotoGP, Johann Zarco ha analizzato il suo debutto nella classe regina dove sta sorprendendo tutti lottando ogni volta con i piloti più veloci. C’è anche un simpatico retroscena che riguarda noi di Motorinews24

Johann Zarco è una delle maggiori sorprese della stagione MotoGP 2017, in pochi si aspettavano che il due volte Campione del Mondo in Moto2, primo nella storia di questa categoria a confermarsi campione, si sarebbe adattato così bene al salto nella classe regina. Lo scetticismo era tale da aver fatto storcere il naso anche al team manager della Yamaha Tech3 Herve Poncharal che avrebbe preferito un pilota più esperto, invece il 27enne francese si è rivelato una bella sorpresa già dal debutto in Qatar, guidando il gruppo prima di cadere e riuscendo anche a salire sul podio a Le Mans, davanti al suo pubblico che ormai lo considera un beniamino. Attualmente Johann Zarco ha raccolto 84 punti e si sta dimostrando il miglior rookie della classe regina. Un talento esplosivo e una guida aggressiva che lo rendono così tanto scomodo da aver già fatto indispettire piloti del calibro di Valentino Rossi.

Il francese in occasione del Blu Cru Camp ha risposto a qualche domanda del sito francese Moto-net analizzando la prima parte della sua prima stagione da pilota MotoGP: «Non mi aspettavo di essere il miglior debuttante di questa stagione anche se già dall’inizio il mio obiettivo era quello di lottare con i primi per vincere. Sinceramente però non mi concentro troppo su quello che abbiamo raggiunto perché cerco sempre di migliorarmi» ha dichiarato il pilota del team Tech3: «Rispetto alla Moto2 le differenze sono molte, soprattutto gli pneumatici che devono essere scelti per essere performanti per tutta la durata della corsa. Per adesso abbiamo avuto qualche problema nella seconda metà della gara ma in ogni caso le mie sensazioni in sella sono buone».

Naturalmente Zarco ha parlato anche del rapporto con gli altri piloti, in particolare con Valentino Rossi con il quale si è spesso trovato in bagarre: «Valentino è un’icona ma sono felice di riuscire a passarlo certe volte. In pista si lotta per vincere e tentare manovre rischiose permette di migliorare».

Al pilota francese è stato poi chiesto cosa pensasse delle dichiarazioni di Valentino Rossi sulla fattura che gli avrebbe inviato per la tuta rovinata nel contatto di Assen e la risposta svela un simpaticissimo retroscena che riguarda proprio noi di Motorinews24.com, che dopo il contatto abbiamo pubblicato un simpatico CID ipotetico tra Valentino Rossi e Johann Zarco mandandone una copia proprio a Mathilde Poncharal del Team Tech3«Se è per questo, ho visto anche la “Constatazione Amichevole” che è girata sul web e mi ha fatto molto ridere! Ma non ci sarebbero problemi sulla fattura, abbiamo degli sponsor che sono lì proprio per pagare. Per lui è Dainese, mentre per me è Furygan. Certo, se vuole, posso mandargli un pennarello giallo fluo per fare un ritocchino veloce».

Riguardo le voci che lo vorrebbero in sella ad una Yamaha ufficiale nel prossimo futuro invece il francese si è mostrato con i piedi per terra: «Mi sto concentrando sul lavoro con la Tech3 con la quale ho già prolungato il contratto e questo mi rende felice perché con loro ho l’opportunità di lottare per il podio anche se di sicuro il mio obiettivo è guadagnarmi una moto ufficiale». L’impegno in MotoGP non è l’unico per Zarco che da qualche anno si sta concentrando anche sulla crescita di nuovi talenti insieme al suo manager Laurent Fellon. Entrambi infatti conoscono bene il mondo delle due ruote e soprattutto quanto sia importante lo sviluppo di un metodo di lavoro adatto che permetta ai piloti di diventare campioni, e stanno lavorando su un progetto che riguarda i giovani per il futuro. Vi ricorda qualche altro pilota Yamaha che si dedica ai giovani talenti?