F1, Carlos Sainz Jr. apripista al Rally di Montecarlo

@TWITTER

Il pilota della Renault, figlio del campione di rally che ha recentemente vinto la sua seconda Dakar, aprirà la power stage del rally monegasco

Tale padre, tale figlio, almeno per un giorno, nella famiglia Sainz. Proprio a pochi giorni di distanza dal 2° trionfo alla Dakar di Carlos senior, già due volte campione del mondo rally nel 1990 e nel 1992, arriva l’annuncio che anche suo figlio Carlos Jr., nato nel 1994, due anni dopo l’ultimo mondiale vinto dal padre, si cimenterà alla guida di una vettura da off road. Il contesto non potrebbe essere più spettacolare, perché si tratterà del celeberrimo Rally di Montecarlo, giunto all’86^ edizione e che ha visto papà Carlos vincere per ben 3 volte, nel 1991 e nel 1998 al volante di una Toyota e nel 1995 con la Subaru. Sainz Jr. però non sarà impegnato in gara: il suo ruolo infatti sarà quello di apripista della power stage di 13,58 km in programma domenica 28 gennaio da La Cabanette al Col de Braus.

Carlos junior sarà al volante di una Renault Mégane RS e ha già raccontato sul sito ufficiale della F1 di come si stia preparando per la prova seguendo i consigli del padre: «Sono molto curioso di mettermi alla prova con questa nuova esperienza. Da mio padre ho sentito molto parlare di questo rally, di come le condizioni cambino in fretta dalla neve, alla pioggia, al sole e di come servano nervi d’acciaio per affrontare alcuni passi di montagna e certi tornanti». Sainz è passato sul finire della scorsa stagione di F1 dalla Toro Rosso alla Renault e la scuderia francese punta molto si di lui per poter tornare a grandi livelli nei prossimi anni. Su Twitter il 23enne spagnolo si è anche lasciato andare ad una battuta, chiedendosi se questa sua partecipazione sarà la prima di molte. Chissà che in un futuro il talentino di Madrid non possa davvero decidere di seguire le orme ‘da sterrato’ di papà.