Connettiti con noi

Formula 1

F1, Gp d’Italia, Alonso: «Alpine in crescita. Futuro? Spero mai una Formula 1 elettrica»

Pubblicato

su

Il pilota spagnolo dell’Alpine, Fernando Alonso, ha parlato dei progressi della sua scuderia e del futuro della Formula 1

Sono tanti gli argomenti trattati da Fernando Alonso alla vigilia del Gran Premio d’Italia: dalla “gara” in Belgio ai progressi fatti dall’Alpine, dalle nuove monoposto del 2022 al futuro della Formula 1.

SPRINT QUALIFYNG – Un esperimento che a Silverstone è andato bene: forse a Monza la gara del sabato sarà meno spettacolare perché è più difficile sorpassare. Io sono favorevole a questi cambiamenti per offrire più spettacolo al pubblico, anche se c’è il rischio che non cambi l’ordine di partenza tra il sabato e la domenica. Magari tornare al concetto di super pole, con un solo giro di qualifica: se sbagli quello, invece di partire terzo la domenica, per esempio, puoi partire ottavo, e hai tutta la gara per recuperare la posizione».

FORMULA 1 ELETTRICA – «Spero di no, perlomeno guardando le gare dal punto di vista romantico di chi, come me, è cresciuto con i motori termici e con il rumore che ci ha fatto innamorare delle corse. Ma il mondo cambia, chissà se il trend dell’elettrificazione arriverà a pieno compimento anche nelle gare. Spero il più tardi possibile…».

ALPINE – «Un’altra vittoria? In teoria le possibilità non ci sono: teniamo i piedi per terra, consapevoli di dove siamo, ma se ci saranno opportunità per risalire sul podio faremo di tutto per concretizzarle: con le nuove auto, che saranno un po’ meno potenti, con un carico aerodinamico differente, e più lente, anche per via dei 40-50 chilogrammi di peso in più, cambierà molto lo stile di guida. Dovremo capire bene le nuove monoposto, specialmente per estrarre il massimo dalla gestione delle gomme, ma non potremo farlo fino alle prime 3-4 gare del 2022».

Tv Motori

Copyright © 2021 MotoriNews24 - Registro Stampa Tribunale di Torino nr. 51/2021 del 15.09.21 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l.