Connettiti con noi

Formula 1

F1, Gp Stati Uniti, Sainz: «Dobbiamo assolutamente rivedere i pit stop»

Pubblicato

su

Carlos Sainz, pilota della Ferrari, al termine della gara di ieri negli Stati Uniti, ha analizzato così il suo 7° posto

Non è stata di certo una gara semplice quella di ieri negli Stati Uniti per Carlos Sainz. Il pilota della Ferrari, partito subito dietro al suo compagno Leclerc, ha chiuso solamente al 7° posto.

Lo spagnolo è stato penalizzato da un pit stop troppo lento – l’ennesimo per lui -, e non è più riuscito a superare la McLaren di Ricciardo. Al termine della gara Sainz ha analizzato così la difficile gara:

«Con il secondo pit stop abbiamo provato l’undercut su Ricciardo ma per la terza volta consecutiva abbiamo avuto un problema, un pit stop lento. Non siamo riusciti a farlo e ci avrebbe reso più facile la vita. Di sicuro per me questa è stata una brutta gara per me. Ho provato a superare Daniel un paio di volte e poi c’è stato un contatto. Credo sia stato un po’ al limite ma alla fine quando sei dietro hai sempre più da perdere. Chiaramente chi è all’interno prova sempre a spingere all’esterno chi hai accanto. Credo che, come detto, il contatto sia stato un po’ ruvido, non tanto pulito. Mi sono quasi girato. Ma io avrei fatto uguale al suo posto. E’ stata una bella battaglia tra noi».