F1, senti Sticchi Damiani: “1000 persone? Per noi sono zero…”

L'Autodromo di Monza, sede del Gp Italia - ph. Steve Etherington

Il presidente dell’ACI esprime tutta la sua perplessità per le restrizioni Covid che limitano a soli 1000 spettatori gli eventi in Italia

Mancano ancora 4 mesi alla disputa del Gp Italia di F1 sul circuito di Monza ma l’evento già inizia a creare discussioni; in particolar modo l’ultimo Decreto Legge del Governo Draghi che, esattamente come a settembre scorso, limita la presenza di pubblico per gli spettacoli all’aperto (eventi sportivi compresi, ndr) a sole 1000 persone mentre, ad esempio, nel Gp Monaco di questo weekend ne entreranno oltre 7000.

Il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, organizzatore dell’evento, non ci sta, come riporta ll Giorno“In una situazione ideale dovremmo avere, la domenica, 100mila persone tutte vaccinate, ma sappiamo che non sarà possibile. E tutto quello che è al di sotto di quella soglia, tutto quello che non riusciremo a raggiungere rispetto all’edizione record del 2019, per noi sarà un bagno di sangue. Mille persone? Per noi sono zero”.