Formula 1: approvata la tuta bio-metrica salvavita per i piloti

Max Verstappen potrebbe essere il primo pilota ad utilizzare la VISM

La Federazione ha approvato l’utilizzo di questo nuovo dispositivo, denominato VISM, che i piloti dovranno indossare sotto la tuta ignifuga da gara

Le innovazioni in termini di sicurezza dei piloti sono uno dei punti cardine del lavoro di FIA e Formula 1. L’ultima grande introduzione in questo senso è stata l’Halo per proteggere la testa dei piloti in gara.

Stando a quanto riportato da Il Corriere della Sera, la FIA avrebbe approvato l’utilizzo del VISM, un dispositivo italiano (realizzato da OMP, ndr), che consiste in un sottotuta dotato di sensori in grado di raccogliere i parametri vitali del pilota in tempo reale. Ciò potrebbe rivelarsi fondamentale in caso di incidente. Sempre secondo il Corriere, il primo pilota di Formula 1 che dovrebbe indossare il VISM, sarà Max Verstappen.