Formula 1, senti Szafnauer: “In Australia si poteva correre”

Otmar Szafnauer, team principal Racing Point

Il team principal della Racing Point è tornato sulla decisione del management di Formula 1 di cancellare il Gp Australia causa coronavirus

La Racing Point era uno dei team che più spingeva per correre in Australia; questo si sapeva da tempo anche perché il fatto che la monoposto fosse la copia sputata della Mercedes 2019 dava un grande vantaggio al team di papà Stroll nelle gare iniziali, prima cioè che un rientro in Europa avrebbe consentito agli altri team di centro gruppo di correre ai ripari con i necessari aggiornamenti tecnici.

A tal proposito non stupiscono le parole del team principal Szafnauer rilasciate alla CNN“Il rischio era molto, molto basso; avremmo potuto organizzare la gara. Il governo australiano ci aveva dato l’ok. Giovedì notte all’una e mezza si era votato e la maggioranza era per correre. Poi ci siamo svegliati e tutti dicevano che non avremmo corso; forse era la cosa giusta da fare, ma se avessimo corso sarebbe stato in sicurezza”.