F1, Coulthard punge Vettel: «Seb guida come Schumacher a fine carriera»

L’ex pilota David Coulthard ha commentato l’episodio avvenuto a Silverstone tra Vettel e Verstappen, lanciando una frecciatina al pilota della Ferrari

Reduce da un recente bilancio estremamente negativo, senza podi e con pessime prove di qualifica, Sebastian Vettel è finito ulteriormente nel centro del ciclone a causa del tamponamento provocato ai danni di Max Verstappen, lo scorso weekend a Silverstone. L’evidente e macroscopico errore di lettura al giro numero 37 ha determinato un maxi incidente che l’ha costretto a rientrare nei box, per il necessario cambio ala. Oltre al danno materiale, il ferrarista è stato anche punito con 10″ di penalità che l’hanno costretto a chiudere al penultimo posto in classifica. A dire la sua sull’episodio, tra i tanti, ci ha pensato anche un grande protagonista del recente passato, David Coulthard ai microfoni di Channel 4: «Quando ho visto come Sebastian ha tamponato Max, mi è subito venuto in mente Michael Schumacher».

Un amarcord, forse, non troppo piacevole che, però, mette in luce le recenti difficoltà del tedesco: «Michael verso fine carriera aveva più volte sbattuto contro altre monoposto: non si rendeva conto che quelli davanti a lui frenavano prima: è questo ciò che li accomuna». Effettivamente, Vettel ha evidenziato numerose problematicità nel momento in cui si è sentito sotto pressione mentre si è sempre dimostrato straordinariamente abile se indisturbato. Per un campione del suo calibro, obiettivamente, appare anche strano non riuscire a sopportare questa pressione ma la stagione in corso lo sta dimostrando senza ombra di dubbio.