Gp Australia: al vaglio l’ipotesi di invertire le date di Formula 1 e MotoGp

Il circuito di Albert Park, sede del Gp Australia a Melbourne

Con l’appuntamento di Formula 1 spostato a novembre causa Covid, si sta valutando l’ipotesi di anticipare a marzo la MotoGp dal 2022

Lo spostamento del Gp Australia di Formula 1 a novembre causa Covid, sembra non piacere solo a Daniel Ricciardo ma anche all’ente che si occupa dell’organizzazione dell’evento, che è il medesimo per la MotoGp.

Stanto a quanto riporta Autosport infatti, il responsabile dell’organizzazione, Andrew Westacott starebbe valutando l’ipotesi di invertire in maniera permanente gli appuntamenti di Phillip Island Melbourne dal 2022: “un cambio come quello che si è verificato ora, con la F1 spostata a novembre, ci dà l’opportunità di pensare a quattro scenari distinti. Il primo vede entrambi gli eventi all’inizio della stagione, a febbraio o marzo. Il secondo, invece, prevede una collocazione tardiva per le due corse, ad ottobre o novembre. C’è quello tradizionale, con la F1 all’inizio e la MotoGP alla fine. E infine l’ultimo con MotoGP a marzo e F1 a novembre”.