MotoGP, Iannone stoico in vista di Brno: «L’importante è non arrendersi»

Iannone
@SUZUKI

Andrea Iannone è convinto che nella seconda parte del Mondiale le prestazioni con la Suzuki miglioreranno

La MotoGP torna in pista dopo la pausa estiva, domenica infatti sulla pista di Brno i piloti daranno il via al 10° Gran Premio della stagione, le aspettative sono alte sia per chi dovrà confermare le prestazioni sia per chi sfrutterà la seconda parte del Mondiale per riscattarsi. Di questo gruppo fa parte Andrea Iannone che con la Suzuki non ha brillato fino a questo momento, il pilota di Vasto alla Gazzetta dello Sport ha dichiarato di essere convinto di aver trovato il modo per far svoltare le cose, rispondendo di fatto a tutte le critiche che gli sono state fatte negli ultimi mesi: «I primi giorni non ero felice, c’erano pensieri che mi disturbavano ma dopo aver analizzato tutto il mio umore è cambiato. Guardando le cose da una prospettiva più lontana si vede che non è tutto negativo e che in Suzuki stiamo facendo un buon lavoro».

Iannone non accetta di farsi carico di tutte le performance negative della casa di Hamamatsu: «Sono già passato da questa situazione in Ducati, i risultati arriveranno anche qui, è questione di tempo: non sempre va bene fin da subito, ci vuole fortuna, anche Jorge e Rossi hanno faticato con Ducati e io sono tranquillo perché so di aver dato il massimo».