Connettiti con noi

Superbike

Il primo test del Mondiale SBK a Jerez annullato causa maltempo

Pubblicato

su

Primo test per la Superbike a Jerez rimandato causa maltempo

Era tantissima l’attesa per il ritorno del Mondiale Superbike in pista a Jerez de La Frontera in Spagna il 20 e 21 Gennaio 2021 con il primo test ufficiale della nuova stagione ma, purtroppo, la pioggia intensa non ha permesso lo svolgimento e l’Organizzazione si è trovata costretta ad annullare la due giorni di prove.

Soltanto il collaudatore Moto GP della Honda HRC Bradl e Leonardo Taccini con la Kwasaki Supersport nella mattina della prima giornata sono scesi in pista nonostante la pioggia incessante. I piloti della Superbike sono rimasti nei box sapendo di avere 10 giorni a disposizione per i test invernali e hanno evitato di sprecarne uno molto prezioso sperando il giorno seguente di poter sfruttare la pista.

Purtroppo, invece, la pista è rimasta bagnata e non è stato possibile effettuare alcun giro anche nella seconda giornata e l’Organizzatore del Mondiale ha deciso di annullare del tutto i test. Honda e Ducati dovrebbero ritentare il 27 e 28 Gennaio 2021 a riscendere in pista.

Questo maltempo proprio non ci voleva in una situazione generale di crisi economica per i team ma anche organizzativa a causa del Covid-19 poichè per viaggiare si necessitano molte più spese, tempo e anche controlli visti i tamponi ed eventuali quarantene.

Intanto in Australia a Phillip Islands i team sono scesi in pista per i primi test ufficiali dell’Australiano Superbike. Riflettori puntati sul team “Desmosport Ducati” di Troy Bayliss che ha messo in griglia di partenza sulla Panigale V4 non solo Mike Jones ma il debuttante in categoria Oliver Bayliss, figlio del 3 volte Campione del Mondo. C’è grande attesa e molte aspettative sul giovane pilota che potrebbe eguagliare se non superare il valore e la carriera del padre.

Speriamo, invece, per il Mondiale SBK che sia stato solo uno sfortunato inizio e che dia vita, invece, ad una più florida stagione.