Doppietta Red Bull a Sepang. Ricciardo trionfa nel caos della Malesia

daniel ricciardo
@IMAGEPHOTOAGENCY

Gara segnata da tanti colpi di scena a Sepang, con Lewis Hamilton ritirato mentre era in testa e la Ferrari ancora giù dal podio. Sul terzo gradino del podio in Malesia Nico Rosberg

Ha dovuto aspettare più di due anni Daniel Ricciardo per poter provare di nuovo il sapore della vittoria, che mancava all’australiano ormai da troppo tempo. Un successo maturato con una solida condotta di gara e favorito dai tanti colpi di scena che hanno contraddistinto il rocambolesco Gran Premio della Malesia, sedicesimo appuntamento con il mondiale di Formula 1.

A completare la grande festa in casa Red Bull c’è Max Verstappen, secondo, che permette al team di Milton Keynes di conquistare una doppietta inattesa. Grazie all’ottima strategia nelle prime fasi di gara l’olandese era il favorito per la vittoria, ma ha dovuto desistere quando si è trovato alle spalle del compagno di squadra, con gomme più fresche, non riuscendo ad avere la meglio su Daniel Ricciardo, che ha resistito strenuamente agli attacchi del giovane rivale.

Weekend a due facce in casa Mercedes, con Hamilton dominatore del weekend che già pregustava il ritorno in testa alla classifica, ma poi costretto incredibilmente al ritiro mentre era in testa alla corsa, tradito dal motore della sua Mercedes nelle ultime fasi di gara. È andata esattamente all’opposto a Nico Rosberg, ritrovatosi ultimo alla partenza dopo essere stato colpito dalla Ferrari di Vettel, riuscendo però a recuperare fino al terzo gradino del podio e, complice il ritiro del compagno di squadra, rafforzando la sua leadership in maniera forse decisiva per le sorti del mondiale.

@IMAGEPHOTOAGENCY

C’erano ottime aspettative in casa Ferrari per questa gara, dopo il buon passo mostrato dalla Rossa nelle prove di venerdì, ma non è andata come ci si aspettava. Sebastian Vettel in Malesia ha rovinato la sua gara con una partenza troppo aggressiva, staccando tardi alla prima curva e andando a colpire sia Rosberg che Verstappen, ponendo fine alla sua gara dopo pochi metri a causa della rottura della sospensione anteriore. Raikkonen ha chiuso al quarto posto con una Ferrari che qui a Sepang è tornata ad essere la terza forza del mondiale alle spalle di Mercedes e Red Bull. Il finlandese nelle fasi finali ha subito un sorpasso aggressivo da parte di Nico Rosberg, che lo ha colpito nella fiancata. Il tedesco è stato successivamente penalizzato di dieci secondi sul suo tempo finale, ma ha comunque mantenuto il terzo posto grazie al vantaggio accumulato sulla Rossa.

Buona quinta posizione in Malesia per la Williams di Valtteri Bottas, in lotta con le due Force India per il quarto posto nel mondiale costruttori, con i due rivali Perez e Hulkenberg che hanno chiuso rispettivamente sesto e ottavo. Ancora due buoni arrivi a punti per le due McLaren di Alonso e Button, settimo e nono, con Palmer che chiude la top ten e ottiene il suo primo punto in carriera con la sua Renault.

La classifica piloti vede quindi Rosberg salire a quota 288, con 23 punti di vantaggio su Hamilton a cinque gare dalla fine del campionato. Ricciardo consolida la terza posizione, mentre Raikkonen supera nuovamente Vettel portandosi al quarto posto. Sesto Verstappen, ormai non lontano dai due ferraristi.

Mancano ormai solo 5 gare al termine del mondiale di Formula 1, che torna in pista tra soli 7 giorni per il Gran Premio del Giappone. Rosberg può cominciare a ragionare in ottica campionato, mentre Hamilton dovrà necessariamente vincere per recuperare quanto perso in Malesia. La Ferrari nel frattempo sogna ancora quella prima vittoria stagionale che potrebbe ormai non arrivare piú.