Mondiale Superbike 2023: questo fine settimana si correrà ad Aragon in Spagna - Motori News 24
Connettiti con noi

Superbike

Mondiale Superbike 2023: questo fine settimana si correrà ad Aragon in Spagna

Pubblicato

su

Mondiale Superbike 2023: questo fine settimana si correrà ad Aragon in Spagna

 

L’ultima parte di stagione 2023 del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike scatta tra le colline spagnole e il deserto del MotorLand Aragon, nel contesto della storica Alcaniz. Una zona che si prepara ad accogliere in questo weekend il World Superbike. Una zona dalla grande passione per il motociclismo e che vedrà infiammarsi ancora di più la lotta per il titolo, con un occhio sempre attento al meteo.

Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) in passato ha dominato su questa pista. Vanta cinque vittorie con Ducati, un podio con Honda nel 2020 e un ritorno al successo a inizio 2022. A Magny-Cours in Gara 1 lo abbiamo visto fare i conti con la sfortuna che lo hanno portato ad arrivare decimo mentre in Superpole Race ha causato la caduta del suo compagno di box Michael Ruben Rinaldi: i due erano in lotta per il secondo posto. Rinaldi ad Aragon va bene, qui ha conquistato la sua prima vittoria nel WorldSBK e Bautista spera che possa mettersi tra sé e il suo rivale nella lotta per il titolo Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK), sulla scia di quanto provato nel test svolto alla fine del mese di agosto.

Razgatlioglu vanta quattro terzi posti ad Aragon – tra cui i tre dell’anno scorso – e una pole position. Questa è una pista sulla quale storicamente Yamaha ha fatto fatica. Razgatlioglu e il team Yamaha hanno deciso di non prendere parte al test di fine agosto: in questo weekend scopriremo se sia stata una scelta azzeccata o meno.

Tre podi a Magny-Cours per Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che ha consolidato il suo terzo posto in Campionato allungando nei confronti di colui con cui nel 2024 condividerà il box in Yamaha, ovvero Andrea Locatelli (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK). Aragon rappresenta un terreno di caccia per Rea che qui ha vinto ben nove volte e che quindi punta a raggiungere la doppia cifra. Il 36enne riuscirà a far valere ancora una volta tutta la sua esperienza? Attenzione anche al compagno di squadra Alex Lowes, infortunatosi al ginocchio in quel di Magny-Cours. La top six gli manca da Donington Park: nel 2021 qui ha raccolto due secondi e un terzo posto. Rea e Lowes hanno ben figurato nel test di fine agosto.

Duello tutto italiano per il quarto posto in classifica: Andrea Locatelli ha preso del margine su Axel Bassani (Motocorsa Racing) che al momento è il miglior pilota Indipendente. Ad Aragon ‘Loka’ ed ‘El Bocia’ rinnoveranno il loro duello per il quarto posto: a nove gare tra loro due ci sono 37 punti. Alle loro spalle ecco Danilo Petrucci (Barni Spark Racing Team), fresco di conferma anche per il 2024. Deve recuperare 76 punti a Locatelli e 39 a Bassani.

Scott Redding (ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team) vuole terminare la stagione da miglior pilota BMW ma tutta l’attenzione a Magny-Cours è stata rivolta a Garrett Gerloff (Bonovo Action BMW) che ha conquistato la sua prima pole position in carriera, arrivando per due volte in top five nelle gare sulla lunga distanza. Nonostante il contatto con Redding in Superpole Race, lo statunitense deve recuperare solo 16 punti all’inglese. Ancora incerto il futuro di Loris Baz mentre Michael van der Mark (ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team) torna ad Aragon per la prima volta da quel duplice piazzamento in top five centrato nel 2021. 2022 da incubo sulla pista spagnola per BMW, con sole tre top ten su 15 possibili e con il settimo posto di Baz in Gara 2 come miglior risultato.

Xavi Vierge (Team HRC) si appresta a vivere il suo secondo Round di casa in questa stagione: al momento è decimo in classifica ed è reduce dalla doppia top ten colta nella domenica di Magny-Cours. Anche lui, come Iker Lecuona, ha debuttato nel WorldSBK lo scorso anno proprio ad Aragon arrivando sesto in Gara 1 su una pista che ha visto Honda salire sul podio nel 2020, anche se da allora tanto è cambiato. Entrambi hanno preso parte al test di fine agosto, augurandosi di fare dei passi avanti già da questo Round.

Al MotorLand Aragon aspettiamoci di vedere protagonista anche il due volte campione del mondo nel World Supersport Dominique Aegerter (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team). Stesso auspicio anche per il compagno di box Remy Gardner. Aegerter è nono con 123 punti, sedici in più rispetto a Gardner che è 12°. Philipp Oettl (Team GoEleven) punta a migliorare il 13° posto colto ad Aragon nel 2022, al debutto nel WorldSBK. Brad Ray (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team) nel 2014 ha conquistato un podio ad Aragon nella Red Bull Rookies Cup ed, eccetto per un breve test in marzo, non ha mai corso su questa pista con una Superbike.

Lorenzo Baldassarri (GMT94 Yamaha) l’anno scorso ad Aragon ha vinto nel WorldSSP al termine di un gran duello con Aegerter. Hafizh Syahrin (PETRONAS MIE Racing Honda Team) vuole continuare ad andare a punti dopo il 14° posto a Magny-Cours e insieme a lui vedremo di nuovo in azione il compagno di box Eric Granado. Presenti a questo Round anche le tre Kawasaki di Isaac Viñales (TPR Team Pedercini Racing), Oliver Konig (Orelac Racing MOVISIO) e Tito Rabat (Kawasaki Puccetti Racing).

(Fonte worldsbk.com)

Copyright 2023 © riproduzione riservata MotoriNews24 - Registro Stampa Tribunale di Torino nr. 51/2021 del 15.09.21 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l.