Connettiti con noi

Superbike

Mondiale Superbike a Magny-Cours in Francia: Superpole storica con il medesimo tempo tra Rea e Razgatlioglu e vittoria in Gara1 per Bautista

Pubblicato

su

Mondiale Superbike a Magny-Cours in Francia: Superpole storica con il medesimo tempo tra Rea e Razgatlioglu e vittoria in Gara1 per Bautista

Il Mondiale Superbike di Magny-Cours dopo un venerdì piovoso che ha messo in difficoltà moltissimi piloti durante le prove libere si è “aperto” questo sabato e con un grandissimo spettacolo e tantissime emozioni nella Superpole. Abbiamo assistito alla pole più combattuta di sempre nella storia dato che Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) e Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) hanno realizzato lo stesso identico tempo.

 La nuova gomma soft al posteriore ha offerto un grip maggiore: ad inizio turno Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) e il compagno di box Jonathan Rea scendono sotto il tempo realizzato da Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) in FP3 mentre Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) è terzo e precede il turco e Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati). Al suo secondo giro lanciato il campione del mondo va in testa con un 1’36.354.

Razgatlioglu continua a spingere ma commette un errore in curva 6. A otto minuti dalla fine rientrano tutti ai box e tra coloro che puntano a risalire ci sono Loris Baz (Bonovo Action BMW), Axel Bassani (Motocorsa Racing), Iker Lecuona (Team HRC) e Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team). Si arriva così ai cinque minuti decisivi.

 Bautista e Lowes tornano in pista, Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati), Philipp Oettl (Team Goeleven) e Lecuona vogliono dire la loro. Il riminese realizza il quarto tempo con cui fa scivolare in quinta piazza Bautista, Rea precede di un decimo Redding mentre lo spagnolo torna in quarta posizione e Bassani è ottavo. Una prima volta assoluta nel WorldSBK: Rea e Razgatlioglu girano entrambi in 1’36.124; la pole va al nordirlandese che grazie al secondo miglior crono più veloce rispetto al turco si regala la terza prima casella consecutiva. Scott Redding porta BMW per la prima volta in prima fila in questa stagione.

Seconda fila aperta da Alvaro Bautista davanti a Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) – miglior pilota Indipendente – e ad Alex Lowes.

Terza fila con Michael Ruben Rinaldi settimo e Axel Bassani, ottavo. I due si giocano un posto nel team ufficiale Ducati nel 2023. Nono posto per l’idolo di casa Loris Baz che precede Philipp Oettl, alla sua miglior prestazione in Superpole

Questi sono i primi sei alla fine della Superpole del WorldSBK a Magny-Cours, per la classifica completa clicca qui:

1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’36.124

2. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +0.000

3. Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) +0.109

4. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +0.292

5. Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) +0.340

6. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.400

Spettacolo a non finire in Francia anche in Gara1: Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) ci regala un podio mozzafiato!

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) cade al secondo giro in uscita da curva 17 ma torna in gara – doppiato – dopo essere rientrato ai box. Un giro dopo alla curva 13 a finire a terra è anche il campione del mondo Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) che è bravo a evitare di finire a terra in staccata ma poi cade a bassa velocità nella ghiaia. Rea non vince da dieci gare mentre il turco mette fine alla sua striscia di otto podi consecutivi.

Ne approfittano Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) e Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) che va al comando al settimo giro alla chicane Nurburgring. Per lui è la prima vittoria a Magny-Cours mentre per Redding è la miglior prestazione con BMW. 24° successo per Bautista e 40° podio per l’inglese.

Axel Bassano batte Rinaldi e il pilota Veneto del Team Motocorsa Racing conquista la terza posizione approfittando delle cadute di Rea, Razgatlioglu e Loris Baz (Bonovo Action BMW): il francese cade alla curva 13 ma poi torna in pista. Bassani lotta con Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) che finisce nella ghiaia al 14° giro uscendo da curva 1. Per Axel è del secondo podio nel WorldSBK.

Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) – quinto – sembrava potersi giocare il podio ma viene passato da Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK). Sesto posto finale per Rinaldi.

In top ten anche l’Italiano Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) che termina settimo davanti a Philipp Oettl (Team Goeleven), Iker Lecuona (Team HRC) e a Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) che chiude la top ten.

Questi sono i primi sei alla fine di Gara 1 del WorldSBK, per la classifica completa clicca qui:

1. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati)

2. Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) +4.079

3. Axel Bassani (Motocorsa Racing) +6.751

4. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +8.531

5. Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) +9.022

6. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +17.260

Giro veloce: Alvaro Bautista, Ducati – 1’36.715

(Fonte worldsbk.com)

News

Facebook

Copyright © 2021 MotoriNews24 - Registro Stampa Tribunale di Torino nr. 51/2021 del 15.09.21 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l.