Mondiale Superbike di Catalogna: Lecuona in pole e Bautista conquista gara1 con dieci secondi di vantaggio - Motori News 24
Connettiti con noi

Superbike

Mondiale Superbike di Catalogna: Lecuona in pole e Bautista conquista gara1 con dieci secondi di vantaggio

Pubblicato

su

Mondiale Superbike di Catalogna: Lecuona in pole e Bautista conquista gara1 con dieci secondi di vantaggio

Al Circuit de Barcelona – Catalunya la pole position nel Round di Catalogna valido per il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike 2022 va a Iker Lecuona (Team HRC) che riporta Honda davanti a tutti sullo schieramento: non accadeva da Buriram 2016. Per Lecuona si tratta della prima pole nel WorldSBK.
Ad inizio sessione cade Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati): il riminese finisce a terra in curva 1 ma riesce a tornare in pista. Tra i migliori troviamo anche Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) e Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK). Xavi Vierge realizza dei bei crono davanti ad Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) e Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team).
A sei minuti dalla fine inizia il run decisivo per tutti: Rea e Lowes escono insieme dai box mentre Axel Bassani (Motocorsa Racing) è sulle ruote di Bautista. Prova a risalire anche Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team).
Ma nelle fasi finali Lecuona è davvero eccezionale, Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) in curva 5 si mette alle spalle il compagno di box Razgatlioglu e va a prendersi la pole provvisoria. Lecuona però non ci sta e con un ottimo giro si regala la prima pole position in carriera nel WorldSBK, una pole che in casa Honda mancava da oltre sei anni dato che l’ultima l’aveva firmata nel 2016 in Thailandia Michael van der Mark. Insieme a Lecuona in prima fila ci saranno anche Lowes e Rea.
Bautista parte quinto e il quarto posto sullo schieramento è di Andrea Locatelli: quella del pilota di Selvino è la miglior Yamaha e si mette alle spalle Alvaro Bautista mentre la seconda fila è completata da Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team): lo statunitense nel 2020 proprio su questa pista ha conquistato il suo primo podio.
Razgatlioglu solo ottavo
Terza fila aperta da Axel Bassani: dietro di lui ecco Toprak Razgatlioglu che per la prima volta in questa stagione manca l’appuntamento con la prima fila. Xavi Vierge completa la terza fila. 10^ casella per Rinaldi.
Superpole da dimenticare per BMW
Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) scatterà 11° davanti a Philipp Oettl (Team Goeleven). Quinta fila per Scott Redding, Loris Baz (Bonovo Action BMW) – il migliore nella FP3 sul bagnato – e Kohta Nozane (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team).
Eugene Laverty (Bonovo Action BMW) è 16° e precede Luca Bernardi (BARNI Spark Racing Team), Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team), Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) – in difficoltà nel corso di questo weekend – Christophe Ponsson (Gil Motor Sport-Yamaha), Oscar Gutierrez (TPR Team Pedercini Racing), Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura) e Leandro Mercado (MIE Racing Honda Team).
Questi sono i primi sei alla fine della Tissot Superpole del WorldSBK, per la classifica completa clicca qui.
1. Iker Lecuona (Team HRC) 1’40.766
2. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.023
3. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.217
4. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +0.225
5. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +0.382
6. Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) +0.442

In Gara1 invece grandi rimonte per i tre contendenti al titolo 2022 del Round di Catalogna valido per il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike: al Circuit de Barcelona-Catalunya Alvaro Bautista (Aruba.itRacing – Ducati) parte quinto e vince allungando in classifica. Alle sue spalle arriva Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) mentre Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) deve fare i conti con un sabato complicato.
Sia Bautista che Razgatlioglu firmano un’ottima partenza rispettivamente dalla quinta e dalla ottava casella. Lo spagnolo porta a casa una vittoria da autentico dominatore battendo Rea e Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team), partito sesto: lo statunitense si regala una grande prestazione e conquista il suo miglior risultato della stagione.
Razgatlioglu perde contatto da Bautista e poi viene passato da Rea, Gerloff e Michael Ruben Rinaldi (Aruba.itRacing – Ducati) che lo supera al penultimo giro in curva 10.
Bautista vince con 8 secondi e 665 millesimi di vantaggio: per lui si tratta del 25° successo nel WorldSBK, uno in meno rispetto al campione del mondo 2021 Razgatlioglu. Adesso lo spagnolo vanta nove vittorie stagionali e 44 punti di margine in classifica. Per Ducati è la gioia numero 385 nel WorldSBK e il 680° podio. Sesto podio in carriera per Gerloff e 325° per Yamaha.
Gara ad alti e bassi per Rinaldi e Razgatlioglu
Rinaldi parte decimo e arriva quarto: per lui questo è il decimo piazzamento tra i primi sette nelle ultime 11 gare tra cui cinque piazzamenti tra i primi quattro. Al momento il riminese è quarto in classifica. Quinto posto per Razgatlioglu che precede Iker Lecuona (Team HRC), partito dalla pole position e con gomma Pirelli SC0.
In top ten Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) arriva settimo dopo aver lottato nelle prime posizioni: alla fine precede Axel Bassani (Motocorsa Racing) – anche lui su gomma SC0 -, Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) ed Eugene Laverty (Bonovo Action BMW), miglior pilota BMW; il nordirlandese torna in quella top ten che gli mancava da inizio stagione.
Loris Baz arriva 11° davanti a Xavi Vierge (Team HRC), Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team), Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) e Christophe Ponsson (Gil Motor Sport-Yamaha) che chiude la zona punti.
Questi sono i primi sei alla fine di Gara 2 del WorldSBK, per la classifica completa clicca qui:
1. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati)
2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +8.665
3. Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) +9.289
4. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +10.783
5. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +13.568
6. Iker Lecuona (Team HRC) +13.655

Giro veloce: Alvaro Bautista (Ducati) – 1’41.823

(Fonte worldsbk.com)

Copyright 2023 © riproduzione riservata MotoriNews24 - Registro Stampa Tribunale di Torino nr. 51/2021 del 15.09.21 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l.