Moto2, Jorge Martín: «Se vogliamo ripartire, dobbiamo rispettare le regole»

Jorge Martin, pilota spagnolo di Moto2

Il pilota della Red Bull KTM Ajo Jorge Martín, fiducioso per il futuro, si divide tra allenamento, studio e intrattenimento

Dopo aver conquistato l’undicesimo posto nella sua prima stagione in Moto2, il giovanissimo pilota spagnolo Jorge Martín Almoguera è partito con il “freno a mano tirato” nel primo GP del 2020, in Qatar, a causa di un problema alle gomme, concludendo la gara al 20° posto. Nonostante l’emergenza Coronavirus abbia impedito un’immediata rivalsa alla conquista, almeno, delle prime dieci posizioni, il pilota della Red Bull KTM Ajo Jorge Martín non perde tempo e continua ad allenarsi con l’obiettivo di presentarsi al meglio alla “riapertura dei cancelli”: «È una situazione difficile, ma dobbiamo seguire le regole per vincere questa battaglia».

«La mia casa è piccola, sono abituato a praticare tanto sport all’aperto. Purtroppo non ho tanti attrezzi a casa, quindi uso anche le casse dell’acqua o dei fagotti pesanti. Mi alleno ogni pomeriggio per un paio d’ore circa». Allenamento e studio, sempre di pari passo, unito a una sana e sacrosanta distrazione: «Ho iniziato un corso di nutrizione, che considero fondamentale per ogni atleta. Mi distraggo anche guardando qualche serie tv. Seguire una tabella di marcia giornaliera mi aiuta a tenermi impegnato».

Infine, uno sguardo “sportivo” alla stagione “in corso” e, in particolare, alla sua fase iniziale: «I test invernali sono andati molto bene. Durante il GP abbiamo svolto un buon lavoro, ma in gara c’è stato un problema con la gomma anteriore». E un augurio affinché tutto possa finire il prima possibile: «Tutto il mio supporto a chi sta a casa ed a chi deve uscire per andare a lavorare. Speriamo che tutto finisca presto».