MotoGP, a serio rischio il posto in Aprilia di Iannone

Andrea Iannone sta attendendo la sentenza dopo il caso Doping che lo ha visto protagonista, Aprilia però potrebbe non aspettarlo per molto

Il caso di Andrea Iannone, per chi non ricordasse, è inerente a un controllo antidoping e la FIM aveva comminato al pilota 18 mesi di squalifica. La WADA, però, avrebbe intenzione di chiedere 4 anni di squalifica, che significherebbe per lui chiudere anzitempo la carriera motociclistica.

Secondo le indiscrezioni riportate da Sky Sport MotoGP, la WADA potrebbe dare una sentenza sul caso Andrea Iannone soltanto dopo il mese di ottobre. Questo, però, metterebbe a rischio la carriera del pilota italiano perché, ovviamente, Aprilia chiuderebbe il rapporto se dovesse arrivare una sentenza troppo tardiva.