Motogp Brno, Marquez in pole grazie a una magia davanti a Rossi

MOTOGP
@HONDA

Marc Marquez conferma lo stato di forma della Honda a Brno conquistando la pole davanti a Valentino Rossi e Dani Pedrosa

Qualifiche tirate a Brno, con i primi tre piloti in griglia separati da meno di due decimi. Marc Marquez si conferma in forma smagliante conquistando la pole del Gran Premio della Repubblica Ceca, decima tappa del mondiale 2017 e prima tappa della seconda parte di stagione. Lo spagnolo campione del mondo ha preceduto un tonico Valentino Rossi, più efficace del compagno Maverick Vinales a Brno e capace di incunearsi tra le due Honda Repsol in questa prima fila. Terzo è infatti Dani Pedrosa, sempre a suo agio a Brno e molto efficace durante la sessione di qualifica.

Se la Honda ha piazzato due moto in prima fila, la Ducati ha fatto altrettanto con la seconda fila. Andrea Dovizioso quarto e Jorge Lorenzo sesto rappresentano il bilancio senza dubbio positivo di una qualifica con le due Rosse ufficiali protagoniste. In particolare fa impressione vedere lo spagnolo così a proprio agio anche grazie alla nuova carena portata in pista da Ducati, che gli consente finalmente di spingere, come dimostrano i risultati finora. Tra le due Ducati si piazza Cal Crutchlow, che ha rischiato grosso. Il pilota del Team LCR ha infatti subito una probabile frattura ad una vertebra, un infortunio che dovrà essere ulteriormente approfondito per scongiurare qualsiasi rischio per Crutchlow di saltare il Gran Premio.

Solo settimo Maverick Vinales, atteso protagonista che in questa sessione ha subito molto la velocità di Valentino Rossi e non è mai apparso realmente a proprio agio e tranquillo nel box. Una gestualità nervosa quella dello spagnolo, visibilmente insoddisfatto per le prestazioni della sua M1 che stridono così tanto con la bellissima prima fila del blasonato compagno di team. Lo spagnolo di Yamaha precede Danilo Petrucci, ottavo e sempre concreto in sella alla GP17 del team Pramac.

Livio Suppo si è detto molto soddisfatto per questo risultato, ammettendo una cosa riguardo il “presunto” vantaggio delle Honda a Brno: «venire qui a fare i test ci è servito, vedremo domani, la gara è un’altra cosa. Nella sessione sul bagnato sono andati forte, quindi potranno fare una bella gara lo stesso, anche se dovesse piovere». Altrettanta soddisfazione per i piloti ufficiali con Marc Marquez che ha sorriso nonostante la caduta evitata con il consueto trick del gomito, una vera magia: «sono molto contento, perchè qui di solito faccio fatica ma il weekend sta andando bene. Ottimo giro veloce, da solo senza nessun traino. Vediamo per domani, perchè potrebbe piovere, ma sono andato bene nelle libere sul bagnato. Ho evitato la scivolata mantenendomi col gomito!». Anche Dani Pedrosa soddisfatto, anche se lo spagnolo sembrava in grado di conquistare la pole: «volevo la pole, però ci ho provato ma sono contentissimo. Ho fatto quattro giri molto veloci e sono contento perchè sono vicinissimo a Marc. Di solito riesco a farlo per un singolo giro, mentre qui è diverso. Adesso dobbiamo solo vedere come va il meteo e farci trovare pronti in gara in caso di pioggia».

Sorride ovviamente Valentino Rossi, capace di strappare una seconda posizione che vale oro in caso di pioggia. Partire davanti a tutti, senza rischiare di trovarsi la visuale completamente oscurata dal pulviscolo sollevato dai rivali potrebbe essere un grande vantaggio in gara: «Sono contento, volevo partire in prima fila e avevo visto nella mattinata che con la morbida ero forte. Abbiamo trovato un buon bilanciamento sulla moto. Peccato per la pole, ci sono andato vicino. Dovremmo lavorare per la gara, secondo me le Honda consumano meno le gomme e hanno un miglior passo. Secondo me anche Dovi ha un buon passo, e sarà da tenere d’occhio. Con i meccanici c’è stato un piccolo malinteso, ma niente di importante. Bisogna essere bravi ed elastici a trovare il momento buono per entrare in pista in qualifica»

Griglia di partenza MotoGP Brno: 

1 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 1’54.981
2 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA 1’55.073 0.092
3 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team HONDA 1’55.119 0.138
4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team DUCATI 1’55.441 0.460
5 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda HONDA 1’55.489 0.508
6 Jorge LORENZO SPA Ducati Team DUCATI 1’55.552 0.571
7 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA 1’55.663 0.682
8 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing DUCATI Q2 1’55.738 0.757
9 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team DUCATI Q2 1’56.027 1.046
10 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 YAMAHA Q2 1’56.075 1.094
11 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA Q2 1’56.355 1.374
12 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing DUCATI Q2 1’56.624 1.643
13 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI Q1 1’56.460 0.240
14 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 YAMAHA Q1 1’56.540 0.320
15 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS HONDA Q1 1’56.543 0.323
16 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing DUCATI Q1 1’56.685 0.465
17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team DUCATI Q1 1’56.786 0.566
18 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM Q1 1’57.034 0.814
19 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM Q1 1’57.042 0.822
20 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI Q1 1’57.245 1.025
21 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS HONDA Q1 1’57.288 1.068
22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini APRILIA Q1 1’57.465  1.245
23 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing DUCATI Q1 1’57.517  1.297