MotoGP, Crutchlow: “Siamo tutti delusi. Moto pronte per il 3 maggio”

Il pilota britannico del team LCR si trova negli Stati Uniti dove sta proseguendo la sua preparazione invernale.

Anche Cal Crutchlow ha dato la sua opinione riguardo alla cancellazione delle prime 4 gare del motomondiale. Il pilota britannico non vede l’ora di tornare in moto, ma il virus potrebbe causa ancora rinvii nel calendario della MotoGP.

Questo il commento di Crutchlow al Daily Star: Siamo delusi dal fatto di non poter iniziare poi ci sono stati anche i rinvii delle gare in Thailandia e Austin. Avrei voluto iniziare la stagione in Argentina tra sei o sette settimane, ma comprensibilmente hanno rinviato anche questo GP. Questo è un circuito fantastico per me. Ho ottenuto alcuni podi e ho vinto una volta“.

Crutchlow poi si è detto fiducioso in vista della gara di Jerez: “Dobbiamo assicurarci che le moto siano pronte per partire a Jerez il 3 maggio“.