MotoGP, GP Emilia Romagna: i promossi e i bocciati del weekend

Maverick Vinales il più veloce del venerdì ad Aragon

Nella giornata di ieri c’è stata la seconda gara di fila a Misano, per il GP Emilia Romagna, questi i promossi e i bocciati della gara vinta da Vinales

PROMOSSI
Vinales Si trovava in pole-position per la seconda settimana di fila, a differenza del GP di Misano, però, lo spagnolo ieri è riuscito a non disperdere tutto durante la gara. La caduta di Pecco Bagnaia ha trasformato il suo, sicuro, secondo posto in una vittoria.

Mir lo spagnolo della Suzuki sta migliorando di settimana in settimana, ed è già diventato il primo piota date le difficoltà di Alex Rins. Anche nella gara di ieri partiva da lontano, undicesimo, ma è riuscito a rimontare fino al secondo posto conquistato col sorpasso su Pol Espargaro. Secondo podio di fila.

 A. Marquez Il fratello, piccolo, di Marc è riuscito per il primo weekend in stagione a far vedere qualcosa di interessante. E’ arrivato un settimo posto, è vero, ma Alex si è ritrovato a dover trascinare l’Honda HRC da solo ed è sprofondato in tutte le gare, ieri segnali di risveglio da parte sua.

Bagnaia E’ caduto, ha buttato via una gara che aveva in pugno ma lo vogliamo promuovere per quanto fatto vedere fino a oggi. Pecco, in questa stagione, è colui che sta sorprendendo di più e la scivolata di ieri non può macchiare una stagione di livello alto, nonostante un infortunio alla gamba che lo ha tenuto fuori per alcune gare.

BOCCIATI

Dovizioso Un altro weekend negativo per il forlivese che, ora, si vede nuovamente agganciato da tre avversari per la lotta al Mondiale. Continua lo scarso feeling, quindi, tra il Dovi e la Ducati che potrebbe non facilitarlo nel finale di questa stagione, contro un Mir e un Vinales con il coltello tra i denti.

Rossi Valentino era chiamato a continuare sulla striscia positiva della prima gara sul circuito di Misano, soprattutto dopo una buona qualifica. La sua gara, ieri, è durata però pochi giri prima di una caduta che lo ha rispedito in fondo al gruppo, fino alla bandiera bianca e al ritiro.

Quartararo Sembrava essere tornato il pilota dell’inizio di questa stagione, a tratti, nella gara di ieri fino alla lotta con Pol Espargaro e Mir. Nel finale, però, ancora una sbavatura e una penalità presa per essere uscito dai limiti della pista, che gli ha fatto perdere ancora una volta il podio.

Petrucci Ancora una volta tra i bocciati il pilota della Ducati che in questa stagione non riesce a dare una svolta, forse con la testa già proiettata alla KTM per la prossima stagione.