MotoGP, Yamaha fa tre su tre: Quartararo vince a Portimao

Nel GP Portogallo Fabio Quartararo domina la gara della MotoGP. Peccato per Bagnaia che chiude 2° davanti a Mir, dopo una splendida rimonta

Prova autorevole per Fabio Quartararo anche a Portimao dove domina e vince la gara della MotoGP davanti a Bagnaia Mir. La concorrenza si fa fuori da sola in un giro: prima Rins in curva 5 e poi Zarco in curva 10 finiscono nella ghiaia e permettono al francese di aumentare il gap sugli inseguitori.

Rivivi la gara:


GIRO DI FORMAZIONE Partiti tutti i piloti per il giro di formazione: occhi puntati su Marquez che prima del semaforo verde ha continuato a fare esercizi per riscaldare il braccio infortunato.

PARTENZA Partenza a fionda per Rins che è subito secondo alle spalle di Zarco. Anche Marc Marquez non si lascia pregare e sale subito in terza posizione. Pessimo start di Quartararo, ora sesto alle spalle di Miller

GIRO 1/25 Marc Marquez sembra non essere appena rientrato da un lunghissimo periodo di stop: dopo la partenza a fionda è subito bagarre con Joan Mir, ne approfittano Quartararo e Miller.

GIRO 2/25 Zarco prova subito a imporre il suo ritmo e andare via, Rins si incolla ai suoi scarichi e non lo molla.

GIRO 3/25 RINS PROVA SUBITO IL SORPASSO! Zarco gli chiude la porta in faccia!

GIRO 4/25 Quartararo infila Mir e si mette terzo! Dopo vari tentativi, Rins si mette davanti alla Ducati di Zarco.

GIRO 5/25 Pol Espargaro costretto al ritiro con l’altra Honda ufficiale. Nel frattempo in pista continua la bagarre tra Zarco e Rins: Quartararo ne approfitta.

GIRO 6/20 La curva 3 continua a mietere vittime anche in MotoGP: Jack Miller scivola fuori dalla gara! Caduto anche Oliveira (curva 14) poco dopo aver fatto registrare il giro veloce!

GIRO 7/25 Morbidelli è appena alle spalle dei quattro di testa, che continuano a infastidirsi, favorendo il rientro da dietro.

GIRO 8/25 Bagnaia prova a risalire il gruppo, ha già recuperato cinque posizioni. Fosse partito più avanti avrebbe potuto battagliare coi primi.

GIRO 9/25 Quartararo sferra l’attacco e si mette davanti alla coppia Suzuki. Poi Zarco e Morbidelli.

GIRO 10/25 Appena ottenuta pista libera, El diablo impone il suo ritmo e fa il giro veloce. Rins fatica a tenere il passo.

GIRO 11/25 Quartararo ha un margine di 0.3 su Rins, l’unico che riesce a rimanere con il francese. Mir e Zarco sono staccati.

GIRO 12/20 Bagnaia supera Binder e mette Morbidelli nel mirino. Giro veloce per il pilota Ducati.

GIRO 13/25 Rins e Quartararo hanno più di un secondo da Zarco e Mir, poi ancora mezzo secondo per trovare Morbidelli e Bagnaia.

GIRO 14/25 Zarco svernicia Mir sul rettilineo d’arrivo e si mette terzo! Nel frattempo Rins, nella scia di Quartararo fa il giro veloce.

GIRO 15/25 CADUTA PER VALENTINO ROSSI! Era 12° alle spalle del fratello Luca Marini e Alex Marquez.

GIRO 16/25 Bagarre tra Bagnaia e Morbidelli! Per ora è il pilota Ducati ad avere la meglio

GIRO 17/25 Quartararo prova a liberarsi anche di Alex Rins, ma lo spagnolo non glielo rende per niente facile.

GIRO 18/25 Rins firma ancora il giro veloce e ricuce il gap col francese!

GIRO 19/25 CADUTA PER ALEX RINS IN CURVA 5! Quartaro è ora solo con 4 secondi di margine su Zarco e Bagnaia, che nel frattempo ha superato anche Mir.

GIRO 20/25 Pecco indemoniato infila anche Zarco!

GIRO 20/25 Anche il leader del mondiale non è più della gara: una chiusura di anteriore lo fa finire dritto nel ghiaione di curva 10. Ricapitolando: Quartararo davanti a tutti, con 4.5 secondi su Bagnaia. Poco più dietro Joan Mir.

GIRO 21/25 Pecco ha già un margine rassicurante su Joan Mir. Si avvicina al campione del mondo Franco Morbidelli.

GIRO 22/25 Mancano quattro giri alla fine e la situazione sembra essere cristallizzata: Quartararo ha quasi 5 secondi di vantaggio su Bagnaia, che ha un margine di mezzo secondo su Mir, a sua volta con poco più di mezzo secondo su Morbidelli.

GIRO 23/25 Mir e Morbidelli ricuciono su Bagnaia: tre piloti in lotta per i due gradini del podio rimasti, mentre Quartararo guida in solitaria davanti a tutti.

GIRO 24/25 Bagnaia spinge la sua Ducati al limite per staccare i due avversari. A pagarne le conseguenze è Morbidelli, mentre Mir è ancora attaccato al posteriore del pilota Ducati.

ULTIMO GIRO Mir cerca il punto migliore per attaccare Bagnaia. L’italiano prova a prendere un po’ di margine per tenere la posizione.

FINISCE QUI! Quartararo vince anche a Portimao, Bagnaia secondo davanti a Mir. Ottimo settimo posto per Marc Marquez al rientro.