MotoGP, Honda rivela i numeri dell’incredibile salvataggio di Marquez a Valencia

153 km/h e 64° di piega: sono questi i numeri più incredibili emersi dalla telemetria della Honda sul salvataggio capolavoro che ha permesso a Marc Marquez di vincere il titolo mondiale a Valencia

C’erano pochi dubbi che il salvataggio di Marc Marquez in curva 1 nel decisivo Gran Premio di Valencia fosse qualcosa ai limiti delle leggi della fisica, un’impresa possibile solo per un fenomeno dal talento assoluto, dal fisico elastico e dall’incrollabile forza di volontà, tutte doti che il fenomenale numero 93 di casa Honda possiede in abbondanza. Adesso però quella che era stata una percezione, una sensazione nitida, viene suffragata dai freddi numeri che in questo caso spiegano ancor meglio la manovra quasi impossibile che è riuscita a Marquez per tenere in piedi la sua RC213V: la Honda infatti ha voluto pubblicare i dati della telemetria di Marc riferiti ovviamente alla gara di Valencia. Da questi emerge che nella staccata che gli è quasi costata il titolo mondiale Marquez è arrivato a frenare 30 metri (trenta!) più avanti di quanto fatto abitualmente, arrivando ad approcciare la curva a 153 km/h; non solo: nel suo punto più ampio l’angolo di piega è stato di qualcosa come 64°, con la ruota anteriore della sua moto che è stata ‘trascinata’ sull’asfalto per 50 metri.

Una situazione di fatto di ‘caduta’, che nel motociclismo attuale solo Marc Marquez può riuscire a salvare. Il 6 volte campione del mondo, che scherzosamente ha definito quella in gara a Valencia la scivolata numero «27 e mezzo» della sua stagione, facendo riferimento alle 27 cadute accumulate complessivamente in tutti i weekend di gara nel 2017, ha anche spiegato come lui abbia vissuto quegli interminabili istanti in cui sembrava che il titolo gli stesse volando via dalle mani: «Mi ha salvato il mio gomito sinistro: quando mi sono accorto che avevo perso la moto mi sono imposto di non lasciare il manubrio per nessun motivo. A quel punto ho cercato di spingere con tutta la forza che avevo con il braccio e ce l’ho fatta». Quello di Valencia resta il salvataggio più importante della stagione di Marquez, che però aveva fatto vedere numeri da circo simili molte altre volte, basti pensare al recupero nelle FP4 di quest’anno in Malesia. Un vero e proprio gatto con 7 vite e, per il momento, 6 titoli mondiali.

marquez
@Honda Racing