MotoGP, Iannone in dubbio per Aragon: «Non sono al meglio ma voglio esserci»

Andrea Iannone rischia di saltare il week-end di Aragon dopo l’infortunio alla spalla subito a Misano: le visite mediche in giornata daranno un quadro più chiaro

In vista dell’ultimo Gran Premio europeo, prima della lunga trasferta asiatica, in programma ad Aragon, i piloti Aprilia sono alla ricerca della migliore condizione per incrementare il bottino in classifica, da una parte, e per correggere e migliorare qualche dettaglio sulla RS-GP. A rendere la vigilia della prima sessione di Prove Libere un po’ movimentata, però, ci hanno pensato le condizioni di salute precarie di Andrea Iannone. L’infortunio alla spalla sinistra subito sabato scorso a Misano, che lo ha costretto a saltare la gara, non è stato “rimarginato” completamente e, per avere l’idoneità di gara, dovrà superare le visite mediche in giornata.

Il pilota di Vasto si è mostrato piuttosto ottimista, disposto a tutto pur di evitare un altro forfait: «Dopo Misano ho lavorato per recuperare dall’infortunio alla spalla. Purtroppo il tempo non è stato dalla mia parte e le condizioni non sono ancora perfette. Dopo il controllo medico sapró se sarà possibile correre. Il mio intento è di esserci, anche stringendo i denti».