MotoGP, Marc accoglie Alex alla Honda e la famiglia Marquez si riunisce

Con ogni probabilità, e già oggi potrebbe arrivare l’ufficialità, Alex Marquez affiancherà il fratello Marc nel team Honda Repsol dalla prossima stagione

La notizia, irrimediabilmente e inevitabilmente, ha fatto il giro del web in pochi istanti: Alex Marquez, dalla prossima stagione, prenderà il posto lasciato vacante da Jorge Lorenzo, affiancando il fratello Marc nel team ufficiale Honda Repsol. Parlare di ufficialità è inesatto, ma questa arriverà a breve, probabilmente già in serata, o al più nei prossimi giorni. Questo ingaggio, però, ci svela anche un’altra probabile evenienza: e cioè che il Campione del Mondo, Marc Marquez, ha già rinnovato il proprio contratto anche per il biennio 2021/2022. Al termine delle qualifiche, Marquez ha provato così a fare chiarezza sul possibile passaggio del fratello nella sua scuderia, mettendo le mani avanti.

Naturale che l’ingaggio di Alex troverebbe più che concorde il fratello, ma lui ci tiene a non far pensare che sia stata una scelta quasi “imposta” o, quanto meno, suggerita e forzata: «Io non ho mai spinto mio fratello verso la Honda. Se mi dovessero chiedere un parere, ovviamente direi di sì, correre con Alex in MotoGP è il mio sogno, a prescindere che sia in Honda o in un altro team. Di certo, Alex avrebbe molti svantaggi nel passare dalla Moto2 alla MotoGP attraverso il team ufficiale Honda, perché al suo fianco avrebbe un pilota come me che lotta per il Mondiale e questo rischierebbe di mettere molta pressione a un esordiente. Comunque sul sostituto di Lorenzo, ovviamente, deciderà la Honda, io non c’entro niente».

Per poi lasciarsi andare a una battuta finale molto interessante relativa a un’eventuale futura vittoria del fratello in MotoGP: «Se Alex dovesse vincere una gara in MotoGP davanti a me non sarei felice, perché il mio obiettivo è vincere sempre. Ma se proprio fosse costretto a scegliere qualcuno destinato a battermi, allora certamente mi piacerebbe che fosse Alex. Una cosa è la parentela, un’altra è la professione». In realtà, nonostante, in un primo momento, Marc Marquez sembrasse restio a volere il fratello Alex di fianco a sé nel box Honda, proprio per via della troppo pressione, anche da parte sua pare arrivato il “nulla osta”: dalla prossima stagione i due fratelli correranno insieme.