Connettiti con noi

MotoGP

MotoGP, Rins: «È stata una stagione strana»

Pubblicato

su

Dopo un anno molto al di sotto delle aspettative, Alex Rins fa un bilancio della sua stagione in Suzuki

La stagione 2021 non è stata affatto facile per Alex Rins, che dopo il terzo posto nel mondiale dello scorso anno (vinto dal compagno di squadra) quest’anno non è riuscito a ripetersi per competere ad alto livello nel campionato di MotoGP.

Il pilota Suzuki ha analizzato la sua stagione: «Il 2021 è quasi finito! In termini di corse, ovviamente, abbiamo già finito tutto. Anche se dopo la fine della stagione ei test a Jerez siamo andati a visitare l’EICMA di Milano, ora è il momento di stare a casa con la mia famiglia e godermi un po’ di riposo. È abbastanza strano guardare indietro a quest’anno, perché per molti versi è andato veloce, ma è stata anche una stagione molto lunga e difficile. Ci sono alcune cose che vorrei dimenticare, come gli incidenti e soprattutto la serie di quattro DNF di fila che ho avuto. È stata dura per me perché cercavo il massimo in ogni gara e continuavo a provocare incidenti. Ma non la vedo come una cosa completamente negativa, perché in realtà ho imparato molto da quelle lotte, ho dovuto affrontare quelle delusioni e quella pressione, e quindi posso dire che almeno ho imparato dai momenti brutti. Come squadra abbiamo lavorato tutti insieme e ho sentito il sostegno del mio team. Il mio obiettivo era quello di essere più coerente e abbiamo collaborato tutti per capire come farlo. La prossima stagione vogliamo mettere insieme tutto ciò che abbiamo imparato e raccogliere i frutti del nostro lavoro».