MotoGP, sviluppo motori congelato fino al 2022

La Dorna, insieme a MSMA, IRTA e FIM, ha optato per una soluzione drastica. Ancora da capire se alcuni team potranno andare avanti con lo sviluppo.

Giorno dopo giorno, dal mondo della MotoGP arrivano decisioni sempre più drastiche. Non solo i continui rinvii che complicheranno e non di poco la fattibilità della stagione. Ora le varie federazioni sono giunte ad un’altra importante decisione e cioè quella di bloccare lo sviluppo dei motori fino al 2022.

Abbiamo deciso tutti all’unanimità di mantenere le specifiche del 2020. Questo significa sostanzialmente che le moto che abbiamo spedito a Doha per iniziare il campionato, le specifiche del motore, così come le specifiche aerodinamiche, saranno congelate fino alla fine del 2021“. Queste le parole di Poncharal. Resta da capire se i team che godono delle concessioni come KTM e Aprilia potranno andare avanti nello sviluppo.