MotoGP, Zarco risponde a Crutchlow: «Con me Honda avrebbe più futuro»

A pochi giorni dalla critica “accusa” di Crutchlow relativa a un possibile passaggio di consegne nella scuderia ufficiale, Johann Zarco risponde al neo compagno della LCR Honda

Inutile negare che per Johann Zarco, la stagione odierna sia stata quella del cambiamento, cercato, voluto, ottenuto. Dopo le pessime prestazioni con KTM, il francese ha scelto di chiedere il divorzio a fine stagione, salvo, con sorpresa, ottenerlo quasi immediatamente, con la conseguenza di trovarsi “senza casa” a metà stagione. Allora, dopo aver ringraziato Yamaha per l’opportunità da collaudatore offertagli nelle scorse settimane, Zarco ha scelto di proseguire la carriera da pilota accettando la proposta di LCR Honda, al posto di Takaaki Nakagami. I risultati ottenuti fin qui, a partire da Phillip Island, hanno consegnato al francese una prospettiva nuova e positiva per il futuro, che va a intrecciarsi direttamente con quella del compagno Cal Crutchlow.

Nei giorni scorsi, il pilota inglese ha fatto dichiarazioni decisamente critiche circa l’ipotesi di vedere, dalla prossima stagione, Johann Zarco in sella alla Honda ufficiale al posto di Jorge Lorenzo  – «Non ha senso pensare a Zarco al posto di Lorenzo», alle quali il francese ha prontamente risposto a tono, in una recente intervista rilasciata a Sky Sport: «Gareggiare con Honda sarebbe un sogno per me. Purtroppo a Cal piace molto giocare con i media: lui è ormai da tempo in Honda e vorrebbe essere nel team ufficiale sebbene abbia già mandato segnali riguardanti il fatto di voler smettere. La mia è una situazione diversa: ho la grinta per disputare più di un anno e con me ci sarebbe più futuro rispetto a Cal. Ovviamente con lui c’è rispetto, ma io pur di essere sulla Honda sono disposto a rimanere fermo un anno».