SBK Assen, Rea fa doppietta e mette il mondiale in cassaforte

SBK ASSEN REA
@KAWASAKI

L’amministratore del condominio della SBK è Jonathan Rea che festeggia il suo GP numero 200 facendo il pieno di punti ad Assen. Davies è solo terzo

La domenica di Assen ha avuto un protagonista d’eccezione, il vento che ha avvolto il circuito olandese, rendendo la vita difficile ai piloti che hanno dovuto domare con forza e cuore le proprie belve dall’inizio alla fine, vento che ha mietuto alcune vittime tra le quali Lorenzo Savadori e Marco Melandri che non sono riusciti a portare al termine la gara sdraiandosi sull’asfalto di Assen a metà gara.

Jonathan Rea è riuscito a vincere anche gara due dando a tutti l’ennesima dimostrazione di forza, fisica e mentale che gli hanno consentito di  imporsi sul resto gruppo, ma un pilota in particolare non gli ha reso la vita facile durante le ultime tornate, parliamo di un Tom Sykes in gran spolvero che dopo il secondo posto di ieri  sale anche oggi sul secondo gradino del podio, distanziato sulla linea del traguardo di soli 0.025 millesimi. Un arrivo al fotofinish che ha comunque consegnato la vittoria al campione del mondo, ma che ha dato anche una grande iniezione di fiducia e di carica ad un Tom Sykes che è sempre più vicino al compagno di squadra.

Chaz Davies completa il podio agguantando la terza piazza dopo una gara costellata di sorpassi nel suo avvio e terminata con un distacco di circa tre secondi dai primi due e con un buon vantaggio su Van Der Mark che lo braccava da non molto lontano. Per Chaz questo è un podio molto importante anche se non è riuscito a lottare per la vittoria. Gli mancava tanto per raggiungere le due Kawasaki e quando provava a spingere la moto non gli restituiva il feeling sull’anteriore a cui il pilota Ducati è abituato, soprattutto nei cambi di direzione a causa delle forti raffiche di vento.

Gran gara anche per il pilota Yamaha Michael Van Der Mark che, partito in dodicesima posizione, riesce a recuperare fino alla quarta, mettendoci anima e cuore nel duello con Davies, ma i numerosi movimenti della sua R1 a causa del vento e del suo set up non gli hanno consentito di riuscire a stare con il britannico per giocarsi il podio. Per Van Der Mark la quarta piazza è la miglior posizione che potesse agguantare, e ciò rappresenta un grande risultato anche per Yamaha che procede nel suo cammino per colmare il gap dai giganti della SBK ed a conferma di questa affermazione troviamo in quinta posizione sulla linea del traguardo un grandissimo Alex Lowes che ha preceduto Camier, Torres e Laverty, rispettivamente sesto settimo ed ottavo sotto la bandiera a scacchi.

Ennesima gara in sordina per le Honda che completano la top ten sulla linea del traguardo. Finiscono la gara in nona posizione per l’americano Niki Hayden e decima posizione per il tedesco Stefan Bradl  pagando un gran distacco dai primi. E’ ancora tanto il lavoro che Honda deve fare per raggiungere la vetta, ma la casa giapponese è famosa per le sue innovazioni e per il suo lavoro. Questo è un anno di apprendistato per la nuova CBR 1000 che è in attesa di nuovi sviluppi. Il prossimo appuntamento sarà in Italia, sul circuito di Imola il 12-13-14 Maggio.

Classifica Gara 2 SBK Assen

1 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10RR 21 1’35.579 294,8 1’33.505 286,5 25 25 195 1
2 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10RR 21 0.025 1’35.712 291,2 1’33.715 285,8 20 20 131 2
3 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing – Ducati Ducati Panigale R 21 5.077 1’35.990 290,8 1’34.491 285,4 16 111 3
4 M. VAN DER MARK NED Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 21 8.739 1’36.003 288,4 1’35.049 283,9 13 62 6
5 A. LOWES GBR Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 21 16.244 1’36.531 292,4 1’35.698 287,7 11 76 5
6  L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4 21 17.899 1’36.476 285,8 1’35.319 283,9 6 10 54 9
7 J. TORRES ESP Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR 21 19.026 1’36.475 292,0 1’35.283 288,0 9 57 8
8 E. LAVERTY IRL Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 21 19.184 1’36.232 289,2 1’34.880 288,4 8 8 46 10
9 N. HAYDEN USA Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 21 21.475 1’36.352 284,6 1’35.305 283,1 2 7 36 11
10 S. BRADL GER Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 21 24.693 1’36.727 290,0 1’36.432 286,5 10 6 35 12
11 R. RAMOS ESP Team Kawasaki Go Eleven Kawasaki ZX-10RR 21 26.751 1’36.956 285,4 1’36.363 285,0 9 5 32 13
12 L. MERCADO ARG IODARacing Aprilia RSV4 RF 21 26.924 1’36.871 289,2 1’36.473 292,0 7 4 28 14
13 X. FORÉS ESP BARNI Racing Team Ducati Panigale R 21 36.611 1’36.465 284,6 1’34.930 287,7 13 3 60 7
14 R. KRUMMENACHER SUI Kawasaki Puccetti Racing Kawasaki ZX-10RR 21 40.597 1’37.484 284,2 1’35.721 283,1 5 2 21 16
15 A. DE ANGELIS RSM Pedercini Racing SC-Project Kawasaki ZX-10RR 21 49.140 1’37.524 285,8 1’35.828 285,0 4 1 18 18
16 A. BADOVINI ITA Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10RR 21 51.241 1’37.488 283,9 1’37.510 281,6 1 3 24
17 R. DE ROSA ITA Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR 21 1’01.141 1’37.478 287,3 1’36.489 286,5 3 3 22
18 O. JEZEK CZE Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10RR 21 1’01.175 1’38.516 278,7 1’36.895 283,9 3 23