SBK Magny Cours, Davies vince e le Yamaha salgono sul podio

Chaz Davies Magny-Cours
@Ducati

Chaz Davies ha vinto gara 2 a Magny-Cours davanti alle Yamaha di Alex Lowes e Michael van der Mark, fuori Jonathan Rea

Chaz Davies ha portato a casa i 25 punti durante la seconda gara a Magny-Cours, prendendosi la rivincita sulla sfortuna di ieri che lo aveva visto chiudere in decima posizione con evidenti problemi di guida, oggi il pilota gallese è scattato al meglio sull’asfalto leggermente bagnato e nessuno è riuscito a mantenere il suo passo. La lotta per il secondo posto è ancora aperta, dato che ormai Jonathan Rea ha vinto il titolo mondiale e Chaz sta cercando di non farsi scappare l’occasione di laurearsi vice-Campione. Oggi ha lavorato bene, approfittando anche dell’assenza di Rea: il pilota Kawasaki infatti si trovava in ottava posizione dopo pochi giri, quando ha impattato nella moto di Eugene Laverty, rimasta in pista dopo una caduta, che lo ha costretto a tornare ai box, impedendogli di terminare la gara e di festeggiare, ancora una volta, la vittoria di ieri.

In seconda e terza posizione le Yamaha di Alex Lowes e Michael Van der Mark, finalmente competitivi che oggi hanno dimostrato quanto il progetto sia concreto ed in grado di soddisfare sia loro, sia i molti tifosi della casa giapponese. Lowes per molti passaggi si è trovato in bagarre con Leon Camier che purtroppo è stato fermato da alcuni problemi tecnici alla sua MV Augusta che hanno fatto sfumare il sogno del podio. Quarto Xavi Forés mentre Lorenzo Savadori, che stava girando in solitaria in quinta posizione, si è dovuto fermare a pochi metri dal traguardo per un guasto ed è tornato ai box visibilmente deluso.

Marco Melandri così ha portato a casa il quinto posto dopo qualche giro in lotta con Leandro Mercado, i due hanno fatto vedere agli spettatori qualche bel sorpasso, ma alla fine l’italiano ha sfruttato la potenza del motore e la sua esperienza per non farsi rubare il piazzamento nel giro finale.

Settimo Tom Sykes, oggi poco incisivo e convincente nonostante l’ottima performance mostrata ieri in Gara1, il pilota Kawasaki adesso rischia di vedersi soffiare il secondo posto in classifica da Davies che lo segue a soli 9 punti di svantaggio; in top ten anche Jordi Torres, Roman Ramos e Raffaele DeRosa.