SBK, Tom Sykes operato dopo la spettacolare caduta a Portimao – VIDEO

Il pilota SBK Sykes è stato operato con successo alla mano fratturata con una caduta a Portimao, e già afferma: «Mi era capitato in Australia e avevo corso dopo 4 giorni»

Il pilota del team Kawasaki Superbike Tom Sykes è stato operato con successo nella giornata di domenica all'”iMove Traumatology Centre” presso il “Mi Tres Torres Clinic” di Barcellona alla mano sinistra fratturata con uno spaventoso volo durante il terzo turno di Prove Libere della giornata di sabato del Gran Premio del Portogallo a Portimao, valido per il decimo round del Mondiale delle derivate di serie. L’inglese aveva rimediato la lussazione scomposta del mignolo sinistro e alcune fratture all’anulare e al polso sinistro, per cui si è reso necessario un intervento chirurgico che è stato effettuato dai Dottori Jordi Font Segura e Enric Dominguez, dell'”Hand and Elbove Unit of iMove”. Dopo aver passato 24 ore in osservazione per il percorso post-operatorio e il trattamento medico, Sykes è stato dimesso ed ha iniziato il periodo di recupero la cui durata non è ancora chiara, ma le sue idee lo sono molto: «Il dottore sembra contento del lavoro anche se alla fine avevo più che una lussazione. Questo infortunio mi era già capitato in Australia e avevo corso dopo appena quattro giorni, quindi vedremo come andrà nei prossimi giorni» ha subito dichiarato.


L’alfiere Kawasaki ha fretta di tornare in pista dopo aver dovuto dare forfait alle due gare portoghesi che gli sono costate degli zeri ‘pesanti’ nella rincorsa al compagno di squadra Rea per il titolo Mondiale, anche se i due connazionali sono separati ora da 120 lunghezze quando mancano ormai solo più tre appuntamenti alla fine della stagione e in palio ce ne sono 150; giochi praticamente quasi fatti quindi. Se Sykes salterà anche il prossimo GP di Francia in programma tra due settimane, il campionato Superbike avrà addirittura il suo padrone 2017 senza neanche attendere il risultato della pista. Un motivo in più per tifare per il rientro veloce dell’unico avversario rimasto al Campione in carica degli ultimi due anni, per goderci ancora un po’ di spettacolo. Il Dr. Font Segura che lo ha operato lascia ottimisti in tal senso, dicendo che: «Durante la prossima settimana verrà eseguito un nuovo check-up. Il periodo di recupero dipenderà dal pilota e nel migliore dei casi potrà tornare presto in pista». E, a sentire il pilota, sembra proprio uno di quei casi!