WSBK Portimao | Jonathan Rea, what else?

Quarta doppietta e 10° successo stagionale per il dominatore assoluto del campionato SBK: il britannico della Kawasaki, Jonathan Rea

E’ stata la meravigliosa, adrenalinica e unica pista di Portimao ad ospitare il settimo round del mondiale WSBK che ci ha offerto tre gare in stile Superbike: combattute e incerte, spettacolari, ad iniziare dalla Super sportSeconda vittoria stagionale di MV Augusta che si mette di nuovo a caccia del turco Sofuoglu con un Jules Cluzel determinato, volitivo e spettacolare fino alla bandiera a scacchi. Sofuoglu si è dovuto inchinare per la seconda volta alla MV Augusta squadra corse e al fenomenale pilota francese. Un turco che ha proiettato ormai come campione della Stock 600 il suo pupillo Razgatioglu vincitore della gara di sabato davanti alla pattuglia italiana annichilita da questa velocità e determinazione del giovanissimo allievo di Sofuoglu.

Ma veniamo alla Superbike: due gare dominate e vinte ancora una volta da Jonathan Rea ma con dinamiche diverse. La prima condizionata da un emozionantissimo cambio gomme negli ultimi giri per la pioggia che ha praticamente bagnato la pista nella fase finale. Cambio gomme che ha azzardato Sykes a ritardare ed rientrato in corsa ma è stato tradito dall’elettronica della sua Kawasaki, così come in gara due è stato tradito da una gomma difettosa.

Quindi due sconfitte pesantissime per Tom Sykes e doppietta per Jonathan Rea che a questo punto possiamo affermare è al 99% il nuovo campione del mondo. Ha accumulato una serie di record pari a quelli di Marquez dello scorso anno oppure di Doug Polen quando debuttò con le Dunlop nel mondiale Superbike. Rea è il pilota più vittorioso con questa doppietta e scavalca Sykes come numero assoluto di vittorie non stagionali ma proprio assolute. Si porta con 124 punti di vantaggio solitario al comando. A questo punto l’unica soddisfazione viene da un fantastico Davide Giuliano con la sua Ducati che al rientro da sole due gare dopo il terribile infortunio, colleziona un fantastico secondo posto. Ora lo aspettiamo tutti tra due settimane a Misano Adriatico.