30 aprile 1994: l’incidente fatale di Ratzenberger ad Imola

L'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola

26 anni fa il primo incidente mortale in quello che forse è stato il peggior weekend della Formula 1 moderna sul circuito di Imola

Il Gp San Marino 1994 rimarrà per sempre nella storia della Formula 1 come uno degli eventi più tragici di questo sport. La tragica morte di Ayrton Senna, i gravi incidenti di Barrichello, Alboreto, Lehto e Lamy: una vera e propria ecatombe sul circuito di Imola.

Ma fu sabato 30 aprile che si registrò il primo lutto; quello dell’austriaco Roland Ratzenberger. 34 anni, al primo anno in Formula 1 alla guida della Simtek, team delle retrovie. All’uscita della curva del Tamburello, sul rettileneo che portava alla curva Villeneuve, si stacco il profilo principale dell’ala posteriore che, a 320km/h, trasformò la monoposto in un proiettile impazzito e Ratzenberger un impotente passeggero: l’impatto contro il muretto fu terribile, con la vettura che rimbalzò fino ad invadere la pista all’altezza della curva Tosa. Erano 12 anni che non moriva un pilota in Formula 1 e il giorno dopo ci fu il tragico bis…