Crutchlow su Andrea Iannone: «E’ un talento sprecato!»

Iannone Cruchtlow
@imagephotoagency

Cal Crutchlow ha detto la sua sulla delicata situazione Iannone- Suzuki che sta tenendo banco nel paddock MotoGP e sul mercato piloti, e ci è andato giù pesante…

Cal Crutchlow nei suoi anni in MotoGP si è costruito la reputazione di personaggio “vero”, senza peli sulla lingua, uno di quelli che, sia quando guida che quando è fuori dalla pista, agisce di istinto prima che ragionando. Questa volta Cal ha parlato di Andrea Iannone e della Suzuki, il caso del momento in MotoGP, senza risparmiarsi: «Ha sprecato il suo talento. Un anno fa ha portato la prima vittoria alla Ducati dopo anni di siccità, dovrebbe soffrire di meno. Non voglio dire che il passaggio a Suzuki è stato un errore ma il suo stile di guida è sprecato, non riesce ad accelerare e frenare».

ECCO I VERI PROBLEMI, MA IANNONE NON HA MOLLATO – Aldilà delle considerazioni personali, discutibili, Crutchlow, in quanto avversario ravvicinato in pista ed egli stesso pilota, ha però sicuramente individuato con precisione i veri problemi del numero 29 in sella alla moto giapponese, aiutando a fare chiarezza tecnica. Già il diretto interessato Iannone aveva detto in precedenza «nella mia carriera ho mostrato come posso guidare», facendo riferimento ai suoi punti di forza, ovvero la staccata e l’uscita di curva con la moto subito ben raddrizzata per spalancare il gas. ‘The Maniac’ non si lascia scoraggiare dall’impietoso confronto con il Vinales dell’anno scorso e ci tiene a far sapere di non avere gettato la spugna: «Maverick è un pilota incredibile ma quest’anno molte cose sono cambiate, a partire dalle gomme. Io sono un pilota che non molla mai, sono un combattente. Suzuki ha mostrato di avere una buona base e la capacità di progredire bene».