Petrucci cuore Ducati: «Meno soldi rispetto ad Aprilia, ma moto al top»

danilo petrucci
@Octo Pramac

In Germania è stato annunciato l’accordo tra Petrucci e Ducati per restare in Pramac, ma l’Aprilia aveva puntato forte per averlo a Noale nel 2018. Ne parla Danilo in persona

Sciolti i dubbi sul proprio futuro, Danilo Petrucci può passare il resto della stagione a spingere forte in sella alla Ducati del Pramac e lavorare anche in ottica 2018. Il pilota di Terni ha commentato così la svolta del Sachsenring, attraverso una intervista a Crash.net, che in colpo solo ha cancellato ogni speculazione sul futuro: «Visto che dopo questa gara si va in vacanza, mi hanno detto sia Ducati che Aprilia “Devi decidere!”, perché entrambe dovevano definire il futuro con chiarezza. Onestamente la cosa che ha pesato più di ogni altra sulla decisione di cambiare team, era che cambiare oggi non sarebbe stata una buona idea. Amo davvero questa squadra, ed adoro la Ducati. Vi immaginate se avessi detto al Pramac “Ok, vado in Aprilia”. La seconda parte della stagione sarebbe stata davvero complicata, soprattutto dal punto di vista mentale. La squadra Pramac mi ha permesso di fare il balzo più importante della mia carriera, perciò volevo assolutamente restare con loro. Aprilia mi ha fatto una grande offerta, e mi fa piacere ringraziarli, ma preferisco stare in una squadra competitiva in un team competitivo. L’anno prossimo guiderò una moto ufficiale, come quest’anno»

Il contratto è stato quindi prolungato fino alla fine del 2018, in tempo per il 2019, anno in cui quasi tutti i contratti dei top rider saranno scaduti e ci si potrà giocare un posto in un team Factory da pilota ufficiale al 100%. Una condizione che Aprilia avrebbe offerto da subito, ma senza le stesse garanzie di competitività della Ducati. Visti i progressi recenti della RS-GP e di Espargarò, indubbiamente a Noale sarebbero felici di poter smentire Danilo Petrucci, ed essere competitivi al top già nella prossima stagione.

Intanto Petrucci è atteso per dei test a Misano il 19 e 20 Luglio, dove si svolgerà un lavoro in vista del GP di Settembre assieme al test team Ducati. Probabilmente ci sarà qualcosa di nuovo sulla moto, e tutti si aspettano la nuova aerodinamica che dovrebbe debuttare a Brno, in Agosto.