Emergenza Coronavirus, cancellato il Bol d’Or: il finale di stagione sarà la 12 ore di Estoril

Team Rabid Transit

Le nuove restrizioni imposte dal Governo francese hanno costretto il FIM EWC ad annullare il Bol d’Or, che verrà sostituito con la 12 ore di Estoril

Il COVID-19 torna a far paura. Dopo i drastici slittamenti e cambiamenti, o annullamenti in alcuni casi, della maggior parte degli eventi sportivi della prima parte della stagione 2019/2020, l’emergenza Coronavirus si riaffaccia minacciosa. A farne le spese, in maniera definitiva, questa volta, dopo la 8 ore di Suzuka, ieri è stata comunicata l’ufficiale cancellazione del Bol d’Or, la 24 ore di Le Castellet originariamente in programma il 19-20 settembre prossimi. Per sopperire a questa nuova nuova soppressione, però, il FIM EWC ha già sopperito con la sua sostituzione il 27 settembre a Estoril per un’inedita 12 ore che chiuderà la stagione 2019/2020.

La gara portoghese sarà il nuovo gran finale del 2020 e concederà, in stile 8 Ore di Suzuka, il 150% del punteggio alle squadre partecipanti che arriveranno al traguardo. Inoltre verranno assegnati punti intermedi allo scadere delle 8 ore della competizione, sia per la classe Stock che per quella EWC. Si è trattata di una decisione sofferta ma necessaria per le restrizioni imposte dal Governo francese prorogate fino al prossimo mese di ottobre. Una decisione storica, ma inevitabile: soltanto in tre occasioni, infatti, la gara è stata soppressa, dal 1940 al 1946 per la Seconda Guerra Mondiale, dal 1961 al 1968 per ragioni organizzative e, quest’anno, per l’emergenza Coronavirus.

Queste le parole del Presidente Jorge Viegas: «È una grande delusione che l’iconico Bol d’Or abbia dovuto essere cancellato a causa dell’estensione delle restrizioni in Francia. Vorrei ringraziare vivamente il Circuito Estoril, il Promotore Eurosport Events, la Federazione Portoghese per gli sforzi profusi per prepararsi a questa gara con tempi così brevi. Un grande ringraziamento anche a tutte le squadre, ai piloti, agli ufficiali per la loro flessibilità nell’adattarsi a questi cambiamenti legati all’attuale situazione di salute e nell’interesse del Mondiale. Sono molto felice di vedere il FIM Endurance World Championship tornare a Estoril per la gara che chiuderà la stagione 2020».