F1: botta e risposta piccato tra Nico Rosberg e Michael Masi

La griglia del circuito di Baku - ph. Steve Etherington

Il circuito di Baku continua a far discutere, specie dopo gli incidenti di Verstappen e Stroll in pieno rettilineo e con i muri molto vicini

“Quattro metri a sinistra della linea ideale c’è un muro e ti viene praticamente in faccia. Se qualcosa si rompe, lo prendi in pieno ed è finita, sei spacciato: uno dei punti più pericolosi e ridicolmente sbagliati che ricordi in tutta la mia carriera”, parole e musica di Nico Rosberg.

Il Campione del Mondo 2016 di F1, oggi opinionista TV, tramite il suo canale Youtube, presenta i circuiti su cui si correrà nel weekend e nel video di giovedì scorso parlava così del muro presente sul rettilineo di Baku, prima cioè di sapere cosa sarebbe successo a Max VerstappenLance Stroll in gara.

Una considerazione che però non è piaciuta a Michael Masi, direttore di gara, che, come riporta Sport Mediaset ha risposto stizzito: “Sono completamente in disaccordo con Rosberg. Il Baku City Circuit e quindi il suo ingresso in corsia box sono stati disegnati ed omologati dalla FIA come Circuito di Grado A e sono conformi agli standard di sicurezza”.