Connettiti con noi

Formula 1

F1, Gp Abu Dhabi, Horner: «Ho invocato gli Dei delle corse»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Christian Horner, team principal della Red Bull, ha raccontato come ha vissuto gli ultimi giri del Gran Premio di Abu Dhabi

Una stagione e, soprattutto, un’ultima gara che sarà ricordata per sempre nella storia di F1. Il Gp di Abu Dhabi ha regalato a Max Verstappen il primo titolo mondiale solamente all’ultimo giro. Un risultato insperato fino all’incidente di Latifi a 5 giri dal termine, che ha obbligato i commissari ha far entrare in pista la Safety Car.

Horner, team principal della Red Bull, ha raccontato gli ultimi istanti di gara: «Abbiamo sempre detto di lasciar correre i piloti e credo che la Direzione Gara abbia fatto bene a far ripartire la gara, dando vita ad un finale pazzesco. Tuttavia, Max non ha vinto il titolo qui: se l’è costruito nel corso di un anno, contro un campione del mondo ed un avversario fenomenale come Lewis, che rende questa vittoria ancor più bella. Ho invocato gli Dei delle corse per far sì che succedesse qualcosa, con quella Safety Car poi entrata in pista negli ultimi giri per l’incidente di Nicholas Latifi. Ci ha concesso di montare le gomme morbide, rivelatesi decisive per il sorpasso. A tal proposito, devo dire che ci siamo fatti sentire duramente con i commissari già prima della gara: mi aspetto ovviamente dei ricorsi, ma gli stewards ha fatto la scelta giusta, e sono tanto orgoglioso di Max!».