F1, Gp Monaco: Max Verstappen vince davanti a Sainz

Max Verstappen, pilota olandese della Red Bull

L’olandese della Red Bull vince nel Principato davanti alla Ferrari di Sainz e Norris; Leclerc non è nemmeno partito, Bottas tradito da un bullone

E’ Max Verstappen il trionfatore del Gp Monaco tra le stradine di Monte-Carlo; l’olandese della Red Bull ha condotto la gara dall’inizio, dopo cioè che il poleman Charles Leclerc ha dovuto dare forfait per un problema al semiasse non prendendo proprio parte alla gara. Verstappen è ora leader del Mondiale grazie anche al disastro Mercedes che prima sbaglia strategia con Hamilton che chiude solo 7° e poi perde anche Bottas (2°, ndr) al pit stop per via del bullone dell’anteriore destra che non ne ha voluto sapere di togliersi. Si rivede la Ferrari sul podio con Carlos Sainz che chiude al 2° posto davanti a Lando Norris. Queste le fasi salienti del Gp Monaco:


GRIGLIA DI PARTENZA – Così le monoposto al via

PROBLEMI PER LECLERC – La Ferrari rientra ai box per un problema al cambio; partirà per ultimo dai box. Era in pole position.

RITIRO LECLERC – E’ ufficiale, Charles Leclerc non prenderà parte al Gp Monaco.

GIRO DI FORMAZIONE Le vetture si muovono regolarmente dalla griglia, tutti dietro a Verstappen e Bottas (visto il ritiro di Leclerc).

PARTENZA Verstappen durissimo chiude la porta in faccia a Bottas, poi Sainz e Norris, nessun incidente da registrare.

GIRO 1/78 Verstappen, Bottas, Sainz, Norris, Gasly, Hamilton, Vettel, Perez, Giovinazzi, Ocon i primi 10.

GIRO 2/78 Bottas resta incollato a Verstappen mentre Sainz sta già perdendo terreno.

GIRO 3/78 Hamilton, 6°, resta a distanza di sicurezza da Gasly, 1”5.

GIRO 4/78 1” il distacco tra Bottas e Verstappen.

GIRO 5/78 Perez, 8°, è incollato a Vettel ma a Monaco i sorpassi sono quasi impossibili.

GIRO 6/78 Sainz ha 3” di distacco da Bottas.

GIRO 7/78 Stroll, 11°, è l’unico a montare gomma dura tra quelli di testa.

GIRO 8/78 Norris fa il giro veloce e si avvicina a Sainz che però va fortissimo a sua volta.

GIRO 9/78 Hamilton, 6°, ha 11” da Verstappen.

GIRO 10/78 Sainz si riporta a 2” da Bottas.

GIRO 11/78 Il primo ‘buco’ che si è venuto a creare è tra Hamilton e Vettel, 7” tra i due.

GIRO 12/78 1”7 tra Verstappen e Bottas, 2”2 tra Bottas e Sainz, 3”4 tra Sainz e Norris.

GIRO 13/78 Perez on fire, giro veloce e assalto a Vettel.

GIRO 14/78 Giovinazzi si mantiene saldo 9° a 5” da Perez.

GIRO 15/78 Verstappen 1’15”818 fa il giro veloce e allunga ad 1”8 su Bottas.

GIRO 16/78 Altro giro veloce per Verstappen che allunga a 2”3.

GIRO 17/78 Sainz si mantiene a 2” da Bottas.

GIRO 18/78 Giro veloce per Bottas che si riporta a 1”9.

GIRO 19/78 Bandiera bianco/nera per Norris; al prossimo taglio scatta la penalità.

GIRO 20/78 Verstappen, Bottas, Sainz, Norris, Gasly, Hamilton, Vettel, Perez, Giovinazzi, Ocon i primi 10.

GIRO 21/78 Sainz si porta ad 1”7 da Bottas.

GIRO 22/78 Le gomme di Bottas sembrano finite; ora ha oltre 3”3 da Verstappen.

GIRO 23/78 Sainz si sta incollando agli scarichi di Bottas.

GIRO 24/78 Verstappen vola via ad oltre 4”5 e Sainz pensa all’attacco su Bottas.

GIRO 25/78 Sainz potrebbe anche pensare all’undercut rientrando ai box; uscirebbe con pista libera.

GIRO 26/78 5” tra Verstappen e Bottas.

GIRO 27/78 Le gomme di Bottas sono finite, il finlandese se ne lamenta via radio.

GIRO 28/78 Hamilton ha preso Gasly e potrebbe provare l’attacco sull’Alpha Tauri.

GIRO 29/78 HAMILTON AI BOX Il primo a rientrare, per montare gomma dura; rientra 8° davanti a Giovinazzi.

GIRO 30/78 BOTTAS, NORRIS E GASLY AI BOX Problemi per la Mercedes, non esce la gomma anteriore destra, rimane nei box.

GIRO 31/78 BOTTAS FUORI La gomma non ne vuol sapere di uscire, il dado è rotto, la Mercedes deve ritirarsi.

GIRO 32/78 VETTEL AI BOX Rientra con Gasly ed Hamilton e riesce a guadagnare la posizione alla salita del Massenet.

GIRO 33/78 SAINZ AI BOX Rientra la Ferrari per montare la dura e scende momentaneamente 3° dietro Perez.

GIRO 34/78 VERSTAPPEN AI BOX Rientra per montare gomma dura ed esce alle spalle di Perez che non si è ancora fermato.

GIRO 35/78 PEREZ AI BOX Rientra la Red Bull per montare la dura ed esce 4° davanti a Vettel.

GIRO 36/78 Questa la classifica dopo le soste dei primi: Verstappen, Sainz, Norris, Perez, Vettel, Gasly, Hamilton, Ocon, Stroll, Raikkonen con questi ultimi tre che ancora non si sono fermati.

GIRO 37/78 Hamilton furioso per la strategia sbagliata del team che lo ha fatto precipitare 7° con Gasly ancora davanti e Perez e Vettel che lo hanno scavalcato.

GIRO 38/78 4”4 il distacco tra Sainz e Verstappen con la Ferrari che va tanto più forte.

GIRO 39/78 Sainz vola; si porta a 3” da Verstappen.

GIRO 40/78 Sainz perde un po’ di tempo con il doppiaggio di Tsunoda e Latifi.

GIRO 41/78 8”5 il ritardo di Norris, 3°, da Verstappen.

GIRO 42/78 Hamilton non riesce in alcun modo ad attaccare Gasly.

GIRO 43/78 Distacco cristallizzato a tra Sainz e Verstappen; 3”3.

GIRO 44/78 Stroll si avvicina minaccioso ad Hamilton.

GIRO 45/78 L’unica battaglia in pista è tra Raikkonen e Ricciardo per il 12° posto.

GIRO 46/78 Giovinazzi torna in zona punti, 10° e va a caccia di Ocon.

GIRO 47/78 Posizioni cristallizate fino al 5°, Vettel, poi Gasly incalzato da Hamilton.

GIRO 48/78 Giovinazzi tallona Ocon, meno di 1” il distacco.

GIRO 49/78 Sainz si porta a 2”7 da Verstappen.

GIRO 50/78 Classifica aggiornata: Verstappen, Sainz, Norris, Perez, Vettel, Gasly, Hamilton, Stroll (che ancora non si è fermato), Ocon e Giovinazzi.

GIRO 51/78 Norris doppia Ricciardo, clamoroso in McLaren.

GIRO 52/78 Verstappen e Sainz girano in fotocopia.

GIRO 53/78 Hamilton perde contatto da Gasly.

GIRO 54/78 Sainz va fortissimo nel primo settore, Verstappen sempre a tiro.

GIRO 55/78 Perez si porta a 5”7 da Norris.

GIRO 56/78 Verstappen lamenta un problema al motore e infatti la sua velocità di punta è più bassa rispetto a Sainz.

GIRO 57/78 Norris si lamenta del degrado delle gomme, potrebbe servire un’altra sosta.

GIRO 58/78 Sainz scende a 4” di distacco.

GIRO 59/78 STROLL AI BOX Si ferma anche l’ultimo pilota, monta le morbide e riparte sempre 8°.

GIRO 60/78 Verstappen doppia anche Giovinazzi e Ocon, solo 8 piloti a pieni giri.

GIRO 61/78 Perez si porta a 3”5 da Norris; podio McLaren a rischio.

GIRO 62/78 Giovinazzi tallona Ocon, vuole il 9° posto.

GIRO 63/78 Stroll under investigation; avrebbe tagliato la riga gialla in uscita dai box.

GIRO 64/78 Perez ha preso Norris, la battaglia sta per iniziare.

GIRO 65/78 Sainz ha mollato, è a 7” da Verstappen.

GIRO 66/78 Perez inizia a farsi vedere negli specchietti di Norris e ci sono i doppiaggi a disturbare.

GIRO 67/78 Nessuna penalità per Stroll, non ha tagliato la riga gialla.

GIRO 68/78 HAMILTON AI BOX Vista l’impossibilità di passare Gasly, rientra per tentare il giro veloce, ad ora nelle mani di Tsunoda.

GIRO 69/78 Verstappen si appresta a doppiare Hamilton.

GIRO 70/78 Giro veloce per Hamilton in 1’12”909, si prende il punto addizionale.

GIRO 71/78 Ocon, Giovinazzi, Raikkonen e Ricciardo in bagarre per 9° e 10° posto a punti.

GIRO 72/78 Perez non riesce ad avvicinarsi abbastanza per attaccare Norris.

GIRO 73/78 5 giri al traguardo per Verstappen.

GIRO 74/78 Gasly si avvicina a Vettel per il 5° posto.

GIRO 75/78 Perez sembra essersi arreso all’idea di portare a casa il podio.

GIRO 76/78 Giovinazzi ha ancora una chance di prendere il 9° posto su Ocon.

GIRO 77/78 Verstappen inizia l’ultimo giro.

GIRO 78/78 VERSTAPPEN VINCE IL GP MONACO Successo per la Red Bull davanti alla Ferrari di Sainz; 3° Norris, poi Perez, Vettel, Gasly, Hamilton, Stroll, Ocon e Giovinazzi.