Connettiti con noi

Formula 1

F1, Horner: «Perez? Mossa coraggiosa prenderlo»

Pubblicato

su

Il team principal della Red Bull, Christian Horner, ha parlato della scelta della scuderia di puntare sul messicano Perez

Nove gare di Formula 1 con la Red Bull e terzo posto in classifica, con la soddisfazione di una vittoria conquistata a Baku. Questo il bilancio di Perez, al primo anno con la scuderia di Milton Keynes.

Il suo compagno, Max Verstappen, è leader del mondiale e i due guidano anche la classifica dei costruttori. Dopo che gli ultimi due anni la Red Bull ha corso praticamente con un solo pilota, la scelta di puntare sull’ex Racing Point sta dando i suoi frutti.

Christian Horner, team principal del team, ha commentato al podcast “Beyond the Grid” la scelta di ingaggiare Checo Perez: «Penso che porti esperienza, ha 10 anni di storia in F1. Ha una capacità di gestire le gomme in gara che non è seconda a nessuno. Porta una dinamica diversa nella line-up. Sia Pierre che Alex sono piloti tremendamente dotati, ma il momento non era giusto. In più, l’ambiente pressante che abbiamo e l’aspettative sono state molto difficili per loro».

È stata una mossa coraggiosa uscire dal programma quest’anno con Sergio, per la prima volta dai tempi di Mark Webber, abbiamo preso un pilota al di fuori dei giovani della Red Bull – ha aggiunto Horner -. Ma dopo quella vittoria in Bahrain dell’anno scorso, sarebbe stato molto difficile per lui non essere in Formula 1. Porta dinamicità nel duello con la Mercedes. Sta cominciando a pagare i dividendi. Lo avete visto nel Gran Premio di Francia e anche in Azerbaigian, dove ha vinto. Lewis probabilmente avrebbe vinto quella gara, se non fosse stato per Sergio».