Connettiti con noi

Formula 1

F1, l’ottimismo di Binotto: «Siamo più vicini alla Mercedes»

Pubblicato

su

Mattia Binotto, team principal della Ferrari, si è detto soddisfatto degli ultimi aggiornamenti. Queste le sue parole

La Ferrari è sicuramente la vettura che più è cresciuta nell’ultimo anno. Dopo la disastrosa stagione passata, la scuderia di Maranello doveva obbligatoriamente fare qualcosa.

Non è ancora in grado di lottare per la vittoria, ma la battaglia per il 3° posto è più viva che mai. Mattia Binotto, team principal della Rossa, ha parlato così degli ultimi aggiornamenti:

MOTORE – «Adesso la potenza extra è disponibile per tutto il rettilineo, i benefici si vedono sia in uscita di curva che in fondo al dritto. Guardando il weekend di Austin, dove correvamo con il massimo carico aerodinamico, in qualche modo le nostre velocità di punta erano come quelle degli altri. Dunque, considerando la situazione della passata stagione, il passo in avanti è piuttosto consistente. Sappiamo che c’è ancora un gap rispetto al miglior motore, ma crediamo che adesso il divario non sia più così drammatico».

FERRARI MCLAREN – «Parlando in linea generale credo che, nel bilanciamento complessivo del giro, fossimo chiaramente più veloci della McLaren in questo fine settimana. Sulla carta non era un circuito che si sarebbe dovuto adattare bene alle caratteristiche della nostra macchina ed è questo il motivo per cui sono particolarmente soddisfatto dei progressi che abbiamo visto nelle ultime gare. Certamente l’aiuto della power unit si sente, sia in qualifica che in gara. E mi dà fiducia per i prossimi GP».