Connettiti con noi

Formula 1

F1, Binotto: «Siamo cresciuti molto, ma vogliamo lottare per altro»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Mattia Binotto, team principal della Ferrari, chiude il 2021 al 3° posto ma punta subito al 2022: obiettivo lottare al vertice

Un 3° posto costruttori che sa di grande traguardo per la Ferrari. La scuderia di Maranello è da sempre stata abituata a lottare per la vittoria ma dopo la deludente stagione del 2020, il risultato raggiunto questa stagione mette il buon umore in casa rossa, soprattutto in vista del 2022.

Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ha analizzato la stagione appena conclusa e ha stilato gli obiettivi per il prossimo anno: «Siamo cresciuti molto dall’anno scorso. Vogliamo lottare per posizioni più elevate, ma è giusto analizzare questa stagione per quello che è stata rispetto allo scorso anno, pur con poche possibilità di sviluppo – ha detto a Sky Sport F1 -. Abbiamo fatto punti ad ogni gara, quello è l’importante. L’altro aspetto da sottolineare è il poter contare su piloti che portano entrambi vettura al termine e possano lottare sempre per posizioni di vertice. Questo fa la differenza tra i costruttori. Abbiamo puntato su Carlos in questo senso. Abbiamo scelto lui perché in gara è concreto e consistente, e lo ha dimostrato quest’anno. Sono contento di poter contare su due piloti forti. Personalmente giudico di avere la miglior coppia piloti dal punto di vista della classifica Costruttori. Il podio è sempre bello. Il mio pensiero di oggi è che vedere altri che festeggiano non è mai quello che desidero. Dobbiamo però pensare a noi, alla nostra stagione e a quello che è stato. Finire anche l’ultima gara con un podio è incoraggiante, un buon segnale».