F1, Nico Rosberg: «Gasly? Un rischio per la Red Bull»

Pierre Gasly, positivo al Covid-19

L’ex pilota della Mercedes e campione del mondo, Nico Rosberg, ha parlato della possibilità di un ritorno di Gasly in Red Bull

Deludente in Red Bull, veloce e vincente con l’Alpha Tauri. Il percorso di Pierre Gasly in Formula 1 è stato decisamente altalenante, con prestazioni al ribasso con una monoposto veloce, e prestazioni molto più convincenti con una vetture non di vertice come l’Alpha Tauri.

Dopo la retrocessione dal team principale e il ritorno nella scuderia di Faenza, il francese ha conquistato addirittura una vittoria e due podi. Quello che sorprende è la costanza dei risultati, con Gasly che è costantemente tra i primi 10.
Il francese è sotto contratto con la Red Bull fino al 2022 e, questo, potrebbe indurre Horner a riproporre la coppia Verstappen-Gasly.

Di questa idea non è convinto Nico Rosberg, campione del mondo nel 2016 con la Mercedes: «Bisogna ricordare che la situazione che ha ora è completamente diversa mentalmente – ha detto a Sky Deutschland non ha più Verstappen accanto a lui nella stessa macchina. Forse proprio questo è stato il problema. Non poteva far fronte mentalmente all’avere un compagno di squadra così forte. Questo è il problema per la Red Bull e anche il motivo per cui probabilmente non hanno ancora preso una decisione».