F1, Ross Brawn: «Spero che il titolo non venga deciso da incidenti»

Ross Brawn, responsabile sportivo Formula 1

Ross Brawn, responsabile di Liberty Media, ha parlato della corsa al titolo di quest’anno e dell’incidente di domenica

La gara di domenica a Silverstone sarà ricordata soprattutto per l’incidente al primo giro tra Hamilton e Verstappen. Il contatto tra l’inglese e l’olandese è costato a quest’ultimo la gara. Oltre al danno la conseguente beffa, visto che ora Max si trova ad appena 8 punti di vantaggio quando prima del via della gara si trovava a +33.

Dell’incidente ha parlato il responsabile di Liberty Media Ross Brawn: «Nessuno vuole che il campionato venga deciso da incidenti o penalità. Abbiamo visto i protagonisti della lotta per il titolo andare ruota a ruota ancora una volta, ma questa volta la battaglia è finita con una collisione che ha messo fine alla gara di Max. È stato un enorme sollievo vederlo uscire dall’auto e allontanarsi prima di andare in ospedale per controlli precauzionali – ha aggiunto Brawn -.Come è sempre il caso in queste questioni, ci sarà una vasta gamma di opinioni su chi ha torto o ragione tra i due piloti. Ciò che è chiaro è che a noi spettatori è stata tolta una battaglia emozionante e nessuno vuole che il campionato sia deciso da incidenti o penalità, e, come in questo caso, da un grave rischio per la salute di entrambi i piloti. È qualcosa su cui entrambi i piloti rifletteranno. Spero di evitare questi incidenti in futuro, perché penso che ieri ci è stata negata una battaglia fantastica. Hanno corso l’uno contro l’altro per mezzo giro, ed è stato emozionante. Immaginate quanto sarebbe stato drammatico il gran premio se la gara fosse stata così per tutto l’arco del Gran Premio»