Connettiti con noi

Formula 1

F1, Wolff smorza i toni: «Non ho niente contro la Red Bull»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, ha parlato della rivalità con la Red Bull e, in particolare, con Christian Horner

Durante un’intervista concessa a FormulaRapida, il team principal della Mercedes, Toto Wolff, è tornato a parlare della stagione appena conclusa e, in particolare, della rivalità emersa con la Red Bull:

RIVALITÀ’ – «Le dichiarazioni nei miei confronti dopo la protesta ad Abu Dhabi sono state certamente dettate dall’emozione. Posso capire che quando hai vinto la gara, e quindi il titolo, una contestazione può essere frustrante. Non ho niente da dire contro Horner, Marko, Verstappen o la Red Bull, anzi. Sono stati degni concorrenti quest’anno. Abbiamo lottato come non mai, dentro e fuori la pista, ma alla fine hanno vinto il campionato, e questo va riconosciuto».

REGOLE – «Penso che tutto ciò ci leghi ancor di più per il futuro: possiamo aver perso il campionato con la decisione di Abu Dhabi, ma Helmut, Christian e Max sono piloti, e tutti abbiamo visto cosa è successo. Cose simili sono accadute anche nei loro confronti nel corso del mondiale. Forse questo bilancia le cose, o forse no. Limitandoci alla sola decisione di Abu Dhabi, essa è stata così brutale che il pilota che c’è in loro lo riconoscerà, e ne sono certo. Insieme penso che possiamo cambiare le regole per rendere il processo decisionale più consapevole nell’interesse di nostro, della Red Bull e di tutte le altre squadre».